Burattini moderni?

Dopo la conferma di Napolitano come presidente della Repubblica (ha 87 anni e sarà al colle per altri 7? ) lo stesso ha affidato l’incarico a Enrico Letta – vicesegretario del Pd e nipote del braccio destro del sig.B. – di formare un governo di larghe intese.
Ma sarà capace questo nuovo governo di dare una svolta decisiva per i tanti problemi che affliggono gli italiani? O ci sarà sempre quancun’altro dietro le quinte che muoverà i fili?
Grillo ha detto che in autunno saremo in bancarotta… mi auguro che non sia così, anche se il rischio è tanto…

Vignetta tratta da Italia Oggi del 25-04-2013

Il parcheggio perduto

Sono anni che è sempre la stessa storia….
Trovare un posto auto vicino casa è diventa un’impresa.
Questo perchè ci sono anche tanti negozianti che occupano spazi con i motorini, poi ovviamente ci sono i dipendenti che devono pur recarsi al lavoro e di conseguenza arrivano altre auto.
Insomma trovare posteggio è diventato davvero stressante! Alla fine quando ti sembra di intravedere un posto ecco spuntare un cartello con il divieto di sosta o per un trasloco o per dei lavori.

cartello

Sarebbe bello vivere in un complesso recintato, così almeno il posto condominiale era assicurato.
Vabbè, adesso non mi resta che girare sperando che qualcuno nel frattempo che giro vada via (e magari non ritorni più! 😀 )

I tempi cambiano

Tanti anni fa, se si volevano apprendere notizie o si vedeva il tg o ci si recava alla vicina edicola e si acquistava riviste e quotidiani, una volta era così. Cos’è cambiato? Parecchie cose.
Adesso se ci si reca in edicola ci sono ancora i quotidiani e le riviste, ma ci sono anche dvd, pelapatate, coltellini svizzeri, creme e cremine, pezzi per costruire che ne so una nave (reparto modellismo) ecc ecc.
Le cose cambiano e tante edicole per colpa degli editori sembrano tanti supermercati vendono tutto ad eccezione degli alimentari (per fortuna 🙂 ).
edi
Disegno tratto da una vignetta della storia “Zio Paperone e la collezione per distrazione”
(testo di Carlo Gentina, disegni di Lino Gorlero, pubblicata in Topolino n° 2661 del 28 novembre 2006)

Wrestling – finzione o realtà?

uomo tigreNegli anni 80 in tv venivano trasmessi gli incontri delle star del Wrestling – era di moda – e io e mio fratello ci divertivamo a guardare queste sfide fatte di acrobazie e colpi speciali. In seguito venne spostato l’ora della messa in onda e poi dai canali tv italiani scomparvero del tutto. Ora con l’arrivo del digitale terrestre sono ricomparsi incontri vecchi e nuovi.
Il wrestling è uno show – e non uno sport – attirava e credo che attira ancora le generazioni più piccole ma anche grandi.
Quello che più mi stupisce è il fatto che non ci sono solo gli uomini ma anche le donne si cimentano in questo spettacolo. La realtà è che dietro tutto c’è un business enorme fatto di gadget e tanto altro.
La cosa che mi sono sempre chiesto è, ma tutte le botte che danno e prendono i contendenti sono vere? Credo proprio di no, perchè non si spiegerebbe come uno prende un calcio in faccia e subito si alza come serie niente fosse 😀
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: