Meteo Lourdes

Quando si va a Lourdes non si sa mai che tempo aspettarsi, ci sono pellegrinaggi dove il sole la fa da padrona, ma anche altri in cui la pioggia arriva implacabile e non cessa di smettere…
Ricordo una volta che la pioggia non ci ha abbandonato mai! Dal primo giorno all’ultimo è stata sempre con noi, anche se sinceramente ne avremmo fatto volentieri a meno.
Vedendo le previsioni, la prossima settimana il tempo dovrebbe essere buono, infatti ci saranno diversi giorni soleggiati, solo gli ultimi giorni arriveranno le nuvole.
Ecco, come accade dal 2005 ad oggi anche quest’anno avrò la fortuna di recarmi a Lourdes per vivere nuovamente l’esperienza del pellegrinaggio con le solite corse visto gli appuntamenti molto ravvicinati, ma sò già che sarà una settimana diversa dove avrò modo di ritrovare Maria in quella grotta…. Non vi preoccupare, sarete nelle mie preghiere come ho sempre fatto ☺
L’arrivo alla stazione di Lourdes dello scorso anno

L’ennesima tragedia Italiana

Ieri a Genova si è verificata l’ennesima tragedia, un ponte gestito da Autostrade per l’Italia è crollato…
Proprio alla vigilia di ferragosto, il ponte crollando si è portato via tante vite, gente che andava in vacanza o stava lavorando. Come si può nel 2018 sentire ancora queste notizie? Ma la manutenzione viene fatta a questi ponti o non la fanno??
Quanto vorrei non sentirle più queste cose, tante famiglie distrutte per cosa?
Ora il mio pensiero va a chi non c’è più ma sopratutto a chi resta, che non sa perchè il fratello, il nipote, la moglie ecc non c’è più…
Che tristezza 😦
Benedetto Della Vedova Ph

Su di te sia pace

Ieri mattina qui a Bari si è svolto un evento molto bello e significativo, la mia città è stata scelta per l’incontro tra 22 patriarchi delle chiese e i capi delle comunità cristiane del Medio Oriente.
Il Papa e tanti fedeli hanno pregato per la pace nei paesi martoriati dalle guerre. Papa Francesco è il quinto Papa nella storia di Bari, dopo la visita di Ratzinger nel 2005.
Sono stato presente all’evento con l’Unitalsi, ci siamo svegliati presto per partecipare, ma ne è valsa la pena.
Qui lascio un piccolo video che ho realizzato, scusate alcune parti mosse, ma non ero vicinissimo al palco.
Buona visione 😀

 

Pedalare

Quando ero piccolo avevo una bici, sul manubrio c’era una copertura in plastica bianca con un grande adesivo di Goldrake, erano gli anni 80 e i ragazzi crescevano con il mito di questi eroi che difendevano la terra. Con il passare degli anni però l’uso della bici è diventato meno frequente, tanto che alla fine l’ho venduta.
Oggi è mio nipote di cinque anni che stà imparando a usarla, prima era impacciato, ma poi un pò alla volta è diventato bravo ad andarci. La sua piccola bicicletta al contrario della mia è tutta rossa e blu con un grande adesivo dell’uomo ragno davanti.
Mi viene da pensare che passano le generazioni ma i miti dei fumetti restano immortali. 😄

L’App Bebè Care

Recentemente – ma anche prima – tra i fatti di cronaca troviamo quelli di bambini dimenticati in auto dai genitori, con conseguenze drammatiche… delle vere e proprie tragedie famigliari, non oso immaginare come si sente un genitore in questi casi.
Fortunatamente – è notizia di inizio Maggio – sono in vendita dei seggiolini auto con dei sensori integrati anti-abbandono, sicuramente un modo per scongiurare tali tragedie.
Adesso grazie all’App Bebè Care, queste tragedie potranno essere evitate o limitate, si sa la tecnologia può fare molto, ma non può fare tutto…
Speriamo però che i genitori possano fare comunque attenzione, perchè non devono pensare che una semplice App possa aiutarli a scongiurare queste cose.

Salto nel vuoto

Ieri sono andato in palestra, mi sono trovato a ascoltare uno scambio di opinioni tra due ragazzi e una ragazza. I tre parlavano di chi si lancia da un aereo in volo…  
Uno di questi diceva di essere iscritto a una scuola di paracadutismo, e qui ha imparato l’uso del paracadute e l’amore per questo sport, la ragazza sembrava molto interessata alla cosa e voleva provare quest’esperienza.
Ho ascoltato in silenzio la discussione e pensando mi sono detto: “E’ una cosa che non farò mai!”.
 
Non so voi, ma lanciarsi nel vuoto per me non è proprio il massimo, soffro di vertigini e poi non ci trovo niente di entusiasmante, anzi…
Diciamoci la verità, preferisco di gran lungo la terra ferma! 

Alleluia!

Alleluia è la parola più gioiosa per esprimere lode e acclamare Dio.
La Risurrezione di Cristo ci fa capire che – anche se mortali – un giorno risorgeremo a nuova vita.
In effetti, una delle domande che più angustiano l’esistenza dell’uomo è proprio questa: che cosa c’è dopo la morte? A quest’enigma la solennità della Pasqua ci permette di rispondere che la morte non ha l’ultima parola, perché a trionfare alla fine è la Vita.
E questa nostra certezza non si fonda su semplici ragionamenti umani, bensì su uno storico dato di fede: Gesù Cristo, crocifisso e sepolto, è risorto con il suo corpo glorioso. Gesù è risorto perché anche noi, credendo in Lui, possiamo avere la vita eterna.
La Pasqua è gioiosa e con gioia vi auguro di trascorrere questi giorni in serenità e pace.
Buona Pasqua a tutti!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: