L’autobus senza conducente

Dal prossimo 26 Luglio nella città di Torino ci sarà la sperimentazione dei primi autobus senza conducente.
I mezzi saranno totalmente elettirici, inizialmente si potranno utilizzare solo nella zona degli ospedali cittadini, mentre tra tre mesi saranno a disposizione anche in altre zone.
Questo servizio sarà svolto da due navette senza conducente ma a bordo ci sarà un operatore, ovviamente le navette non sono grandissime, infatti possono trasportare solo 14 persone.
Già un pò di anni fa questi mezzi hanno fatto la loro comparsa nella città di Merano, personalmente credo che i mezzi elettrici senza conducente sarebbero un bel passo avanti specie per l’inquinamento di città popolose, anche se in circolazione ci saranno altri mezzi quali auto motorini ecc..
Cosa ne pensate? A me farebbe un certo effetto salire un un autobus che non ha il conducente, anche se chi li ha progettati è stato attento alla sicurezza.
Ora vi lascio, buon fine settimana a tutti
Emilio

Alla ricerca dell’acqua

Oramai possiamo parlare di emergenza acqua, ne parlano in tv, in radio e sui giornali.
Ciò che sta accadendo è la conseguenza dei cambiamenti climatici, che sono anche colpa delle abitudini dell’uomo, la terra è cambiata in peggio, ma non è certamente per colpa sua…
Ho sentito che in certe zone d’Italia non piove da mesi e se continua così s’inizierà al razionamento di questo bene di prima necessità.
Proprio l’altro giorno in ufficio parlando con dei colleghi, si ricordava che tanti anni fa di sera veniva bloccata l’erogazione dell’acqua perché anche allora era poca, sinceramente questo periodo non me lo ricordo, forse perchè ero troppo piccolo e non ci facevo caso.
Forse – da questo punto di vista – stiamo tornando al passato, il che non è per forza una cosa buona…
Che altro dire? Speriamo che inizi a piovere quanto prima ⛈, anche se – visto che siamo in estate – molto probabilmente un periodo di pioggia copiosa non arriverà come accade d’inverno, anzi..
Vabbè ora vi lascio, e se volete lasciate la vostra opinione qui sotto nei commenti.
Buona serata a tutti 👋😊

 

 

 

 

La batteria ad alga

L’altro giorno in radio stavano parlando di cellulari e del come ricaricarli quando non siamo a casa ma in giro.
Questa è stata la premessa per giungere alla notizia che dei ricercatori della University of Cambridge hanno sviluppato un alga che riesce a ricaricare i nostri smartphone.
La tecnologia si chiama Synechocystis, in passato l’alga era chiamata alga blu-verde, e visto che biologicamente è simile a una pianta, sfruttando le proprietà di fotosintesi, i ricercatori hanno creato un sistema elettrochimico che con la luce riesce a generare corrente elettrica.
Insomma in futuro ci sarà l’alga ricaricabile, e non i classici power bank a cui siamo abituati adesso.
Cose ne pensate? Credo che questa sia una cosa buona, di sicuro non inquinerà l’ambiente come tante altre…
Vabbè, vi lascio buona serata a tutti voi 🖐😊

La rinascita

Quello che stà accadendo nel mondo penso che non lasci indifferente, prima il covid e ora la guerra, tutto ciò non fa pensare a un futuro roseo.
Oggi la pace sembra una cosa così lontana e inarrivabile, eppure siamo quasi giunti a Pasqua, festa che indica rinascita a nuova vita.
La fine del conflitto e della pandemia, porterebbe a una rinascita, per la prima è molto importante il cuore degli uomini, magari un rinascere di sentimenti di carità e magari il rendersi conto che non siamo eterni, alla fine  questo mondo ha bisogno di tutt’altro che di una guerra che porta solo distruzione e morte.
Chissà se arriverà il giorno in cui sia la guerra che il covid saranno solo un brutto ricordo…
Cos’altro dire? Auguro a tutti voi di vivere giorni sereni – per quanto possibile – buona Pasqua a tutti quelli che frequentano queste pagine e anche a chi ci passa solo caso.
Un saluto sincero. 👋😊
Emilo

 

100 anni di Pasolini

scialpiQuest’anno ricorrono i 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini e in tutta Italia ci sono diverse iniziative.
Nella mia città – per l’occasione – è stato realizzato un murales, grazie alla collaborazione di Retake Bari – associazione di cittadini volontari, impegnati contro il degrado e la valorizzazione del territorio – e l’artista FNKey?.
Visto che quest’opera non è distante da dove abito, ogni tanto sono andato a curiosare per vedere a che punto erano i lavori di relizzazione. In tal modo sono riuscito a montare un video in diverse fasi, dalla più grezza a lavoro completato.
Per ciò che riguarda Pasolini, non posso dire che conosco bene il regista, so che tra sue opere cinematografiche ha dedicato un racconto alla mia città, dal titolo “Le due Bari”, ma purtroppo non sono riucito a reperirlo in rete.
Vabbè, vi lascio il video qui sotto, sperando che sia di vostro gradimento.
Buona serata a tutti

Sei anni senza i social

Un giovane americano nel 2016 ha fatto una scommessa con la madre, la scommessa era quella che non avrebbe utilizzato i social network per ben 6 anni.
Dopo aver accettato la sfida il ragazzo – il cui nome è Sivert Klefsaas – ha pensato di rinunciare totalmente ai social, per lui era una sfida da vincere e alla fine ci è riuscito, così dall’età di 12 anni fino ai 18 ha ignorato i social facendo altro.
Ora alla madre non restava che pagare la scommessa persa, e ha dato al figlio 1.800 dollari come premio.
Il mio pensiero su questa storia è che – per ciò che mi riguarda – mi risulterebbe difficile rinunciare ai social, un tempo ricordo bene che una mia amica mi diceva di iscrivermi a facebook perchè era bello esserci e era una novità, io ho resistito circa un anno, ma poi visto che ho iniziato a fare volontariato sono stato quasi obbligato a iscrivermi perchè le comunicazioni più veloci arrivavano dai social network.
Ora a distanza di anni essere lì non mi dispiace ma nello stesso tempo cerco di non utilizzarlo troppo per non diventarne schiavo.
E voi siete iscritti ai social o come mezzo di cominucazione usate altri mezzi?
Vabbè vi lascio augurandovi buon fine settimana, a presto 🖐😊

La colazione Australiana

Secondo voi con cosa fanno colazione gli Australiani?
Stamattina ne stavano parlando in radio, una delle loro abitudini è iniziare la giornata facendo colazione con il Vegemite, cioè un estratto di lievito di birra.
Ora ogniuno sa i fatti suoi, ma fare colazione con gli scarti della birra non mi sembra una cosa molto salutare, anche se lì è uno dei cibi nazionali. 🤔
Dicono che questo composto è ricco di vitamine e sia fatto con sedano, cipolla e sale, mentre gli altri ingredienti restano segreti.
Pensavo, ma sai che buono iniziare la giornata con un paio di toast con su il vegemite, ti da la carica che ti ci vuole! 💪
Non so i vostri gusti o se avete mai assaggioto quasta roba, comunque per quel che mi riguarda aggiungo questo cibo alle cose da evitare, e mi tengo stretto ciò che abbiamo qui in Italia.
Dai vi lascio augurandovi buona giornata.

Cosa ci aspetta?

Siamo arrivati quasi a fine anno, il 2021 non è stato affatto un anno buono per me e per la mia famiglia, l’unica cosa buona successa in quest’anno è la nascita del mio terzo nipote.
La pandemia sembra non voglia fermarsi, il mondo è diventato peggio di quello che era nel 2019 che – paragonato agli ultimi due anni – sembra lontano anni luce.
Come sarà il nuovo anno? Riusciremo a sopravvivere agli eventi o saremo travolti dal virus o da qualcos’altro?? Chi lo sa… Come diceva una canzonedi Battisti: “Lo scopriremo solo vivendo”.
Cos’altro dire? Mi auguro che per chi legge questo post il vecchio 2021 sia stato migliore del mio, lo spero davvero di vero cuore, e se così non fosse, vi auguro che nel 2022 possiate stare bene e in salute, cosa non di poco conto visto i tempi odierni.
Buon Anno a tutti voi.
Emilio

In attesa del Natale

Lo scorso anno sul lungomare di Bari e precisamente in L.go Giannella è stato installato un grande albero Natalizio, anche quest’anno – da diverso tempo – l’albero è riapparso in tutto il suo splendore.
Il giorno di San Nicola – 6 dicembre – sono andato in basilica per venerare il santo patrono e chiederli di stare vicino a una persona di famiglia che non stà bene da diverso tempo e purtroppo è ricoverata in ospedale…
Magari lui San Nicola può aiutarla a superare questa situazione abbastanza problematica..
Tornado a questo post – dicevo – nei ritagli di tempo mi sono recato in centro per alcuni giorni, in modo da osservare, fotografare e filmare vari punti della mia città allestiti con le luminarie per le imminenti festività natalizie.
Nel quartiere dove abito io non ci sono tante luminarie, ma si sa che il centro è più frequentato dai turisti e persone della provincia, di conseguenza si è pensato a allestire più lì che nella parte diciamo periferica della città.
Poi pian piano ho selezionato le parti migliori dei video e le ho assemblate come faccio di solito, il risultato lo trovate qui sotto, mi auguro che vi piaccia.
Dai penso di aver scritto abbastanza, vi auguro di trascorrere delle festività Natalizie serene, e spero lo siano anche per la mia famiglia…🙏
Buona serata a tutti 🌟

Sedici

Nella smorfia il numero 16 è associato al deretano, cosa c’entra con questo blog? Assolutamente nulla, o meglio c’entra solo per il numero.
Infatti oggi 19 novembre 2021 questo blog compie la bellezza di 16 anni.
Sinceramente quando si avvicina il mese di novembre, non ricordo mai la data esatta e devo rivedere il post dell’anno precedente per ricordarmela.
Mi è capitato ogni tanto di voler rileggere i vecchi commenti presenti sotto i post di tanti anni fa, in tal modo cerco di ricordarmi quel periodo della mia vita che oramai fa parte del passato, alle volte ci riesco e alle volte no.
Mi accorgo anche che di tanta gente che commentava non sò più niente, non ho la minima idea di dove sia finita, se stà bene o stà male o se c’è ancora in questa vita terrena. Diversi li ho tra le mie amicizie di facebook, ma solo con alcuni ho ancora uno scambio di opinioni, gli altri sono lì che fanno numero.
La realtà è che le cose cambiano, io sono cambiato, i miei interessi, il mio lavoro, le mie abitudini, le mie amicizie sia reali che virtuali. La vita scorre via e io molte volte ho il fiatone nel rincorrerla.
Comunque sono ancora qui anche se in modo saltuario – sono più su facebook o instagram – ma ci sono.
Che altro dire, grazie a chi è ancora qui a commentare ciò che scrivo, mi fa piacere avere un confronto anche se solo virtuale.
Vi auguro buona serata, a presto
Emilio 🖐😊
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: