Spazio pubblicitario

I cartelli pubblicitari servono ad attirare l’attenzione nell’acquisto di un prodotto, la ditta che lo produce paga (e non poco) per metterli in giro per le strade.
Anni fa ricordo un servizio in tv che parlava di cartelloni nel quale erano (e sono) presenti donne più o meno avvenenti, il problema più che altro è degli automobilisti che durante l’estate vengono distratti più che dai prodotti dalle modelle che posano per questa o quell’altra marca.
E poi si rischiano incidenti che potrebbero essere evitati, chi proprio vuol ammirare queste bellezze in costume secondo me dovrebbe perlomeno fermarsi o recarsi alla spiaggia più vicina 😀

Un cartellone pubblicitario di una famosa marca di abbronzanti
Annunci

Il Bon Ton di Facebook

Sarà spiegato da qualche parte come utilizzare il social network più famoso del mondo?
Insomma il multi miliardario Mark Zuckerberg – creatore del fortunato quanto chiacchierato sito – deve pur aver pensato una “guida all’utilizzo” magari scaricabile in pdf.
Insomma, ci sono delle regole di buon comportamento per l’utilizzo di Facebook? Sinceramente penso proprio di no, questo lo si evince anche dal tipo di gente presente, ce ne sono di tutti i tipi, è come recarsi in una piazza, ci sono persone educate e altre che non sanno neanche cosa significa la parola educazione…. Per non parlare di quante coppie – sposate e non – entrano in crisi grazie alle nuove amicizie fatte grazie al social Network.
Insomma Facebook ha molti pregi ma anche tanti difetti e chi lo utilizza è consapevole a cosa va incontro. Ecco un servizio televisivo che parla dell’argomento.

Bombardamenti

Eccoli!! uno stormo di piccioni pronti a fare i loro bisogni proprio quando qualcuno passa sotto!

Qui in una strada vicino casa ogni giorno c’è una riunione di piccioni. Mi sa che qualcuno gli da da mangiare perchè non avrebbe senso che sono così tanti. Ricordo anni fa che a Venezia il sindaco fece un’ordinanza che vietava il dare da mangiare a questi animali, pena una bella multa.
Qui non c’è l’ordinanza, allora, chi vuol passare sotto? Bè io passo lateralmente, non si sa mai!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: