Strisce pedonali

Come si fa ad attraversare una strada trafficata? Semplice direte voi, basta trovare le nostre amiche “strisce pedonali” andarci su e attraversare.
Di regola dovrebbe essere così, ma il più delle volte non è proprio semplice.
Ma il problema dove stà? Basta camminare sulle strisce e gli automobilisti ti danno la precedenza fermandosi per farti passare. Questo lo dice il codice della strada e aggiungo io anche il buonsenso, purtoppo qui e anche in altre parti d’Italia non si ferma nessuno, e se è succede è un evento.
Un automobilista quando si trova alla guida ha sempre fretta, di conseguenza è il pedone che deve dargli la precedenza, perchè sennò lui arriva tardi (in auto) mentre chi è a piedi – è decisamente più veloce – il pedone deve fermarsi ad ammirare lo sfrecciare delle auto.
Il senso civico è difficile trovarlo, ma fortunatamente c’è, ma dipende sempre dalla città e dalla zona.
Ciò che mi domando io è perchè se ci rechiamo in altre nazioni le auto si fermano per farti passare?
Vignetta di ALtan
Annunci

Quota 6

Come mia consuetudine rieccomi a ricordare questo giorno in cui tutto è nato.
Questo blog dove giornalmente giunge gente di ogni tipo, persone che cercano e ricercano un qualcosa.
Molti per esempio non sanno come installare una Webcam e arrivano qui (su google è il primo risultato) poi ci sono altri che cercano cose diverse, insomma mi stò accorgendo che questo blog è oramai una piccola parte di internet.
Grazie a chi approda qui una sola volta, ai curiosi che leggono e non lasciano commenti a cui posso rispondere, a chi invece commenta e c’è ancora dopo 6 lunghi anni che non sembra ma sono davvero tanti..
Un abbraccio a tutti, buona giornata. Emilio

Un blogger versatile

Dopo tanto tempo questo blog ha ricevuto un nuovo premio, quello di Versatile Blogger, ringrazio Nikki [http://beautifulchaos2.wordpress.com], per avermelo donato.
Sinceramente nel mio blog ci sono tanti argomenti quindi è versatile, no?
Ora dovrei fare le nomination ma non lo farò, questo premio lo giro a tutti quelli che passano da qui con il piacere di leggere e lasciare un proprio parere a ciò che scrivo.
Chi prende il premio deve:
– Ringraziare la persona che gliel’ha dato (in questo caso io) lasciando un collegamento al suo blog;
– Nominare 15 blogger assegnando loro il premio ricevuto;
– Infine, scrivere 7 cose che i suoi lettori non conoscono.
Ora cosa non conoscete del sottoscritto?
–  Sono il primogenito di 3 figli maschi;
Ho lavorato per 12 mesi in un supermercato, facevo gli ordini del banco salumeria e macelleria oltre alla rotazione dei prodotti;
Quando ero piccolo ero innamorato perso di una mia coetanea, ma lei non ne voleva sapere (fu la prima delusione amorosa);
– Sono nato alle 5 del mattino, era venerdì;
– Uno nei miei primi approcci in palestra è stato con il Full contact, ma la violenza non è nel mio dna e ho lasciato perdere;
– Ho la collezione in Dvd di Lamù, la ragazza dello spazio (oltre 50 dvd che non ho visto per mancanza di tempo!);
– Nel 1997 ho partecipato come volontario ai XIII Giochi del Mediterraneo che si sono tenuti a Bari dal 13 al 26 Giugno. Ero nell’ufficio stampa, distribuivo il giornale quotidiano della manifestazione.
Bene ora tocca a voi, chi vuole può fare lo stesso nel suo blog, buona giornata
Emilio

Diamanti & Caramelle

Diamanti & Caramelle è uscito il 27 Settembre scorso dopo diversi anni dall’ultimo lavoro [Diluvio Universale] del 2009.
Di cosa stò parlando? Dell’ultimo cd degli Stadio (qui a lato la copertina) , gruppo che seguo da molto tempo, chi è un’assiduo lettore di questo blog si ricorderà anche di un precedente intervento qui
Devo dire che l’album non delude le attese, dopo averlo ascoltato per un pò ci si ritrova a canticchiare le canzoni presenti.
Del resto Gaetano Curreri resta un bravissimo Cantautore, che riesce a trasmettere con le sue canzoni tante emozioni. Questo gruppo forse non ha avuto con il tempo il successo che meritava e non tutti l’ascoltano, anche se loro hanno scritto brani che resteranno nella storia della musica Italiana.
Il Cd è molto bello, ecco la presentazione di Gaetano Curreri del 29 settembre 2011 alla Feltrinelli di Roma
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: