Il cibo del futuro?

L’altro giorno mentre ascoltavo la radio sento la notizia che tra pochi giorni – di preciso il 27 Agosto –  sarà possibile acquistare nei supermercati Svizzeri hamburger e polpettine che conterranno insetti.
Gli insetti alimentari sono: la larva della farina, il grillo domestico e infine le cavallette 😐
Infatti Berna ha autorizzato la vendita già lo scorso 1 Maggio e ora arriveranno sugli scaffali dei negozi. Le prime confezioni saranno di importazione, ma con il passare del tempo ci sarà una produzione locale.
Ora non so voi ma io preferisco la cucina tradizionale, gli insetti – a mio modo di vedere – non sono affatto invitanti per il mio palato e credo anche per altri palati, ma c’è gente che conosco che afferma che quello sarà il cibo del futuro, io sinceramente se un giorno ci sarà questo tipo di cibo preferirò diventare vegetariano o fare la dieta :mrgreen:
Immagini de La Repubblica
Annunci

Il Corteo Storico di Sant’Antonio

L’anno scorso sentii dire che a Bari il giorno precedente alla festa di Sant’Antonio veniva fatto un Corteo Storico, quest’ultimo era giunto alla 16ma Edizione. Curioso andai a vederlo e feci diverse foto e un video.
Quest’anno sono ritornato per vederlo ancora, però al contrario dell’anno precedente l’ho seguito sono in parte e non per tutto il percorso che fa.
Tornato a casa ho montato i vari video e realizzato un filmato che vi lascio qui sotto per rendevi partecipe e farvi assaporare in parte questa festa.
Buona visione a tutti quelli avranno la voglia e il tempo di vederlo. 😉

Mandato a quel paese

Oggi sono stato mandato a quel paese per ben due volte, la prima perché ho suonato il clacson a un’auto che non mi ha dato la precedenza, la seconda da un’altra auto che ha invaso la mia corsia perché doveva sorpassare un camion. Spesso penso che chi rispetta le regole è davvero una minima parte confrontandola a chi non lo fa…
Ammetto che anche a me è capitato non rispettare delle regole, ma dopo ho capito di aver sbagliato, cosa che credo non abbiano capito i personaggi incrociati stamane.

Tutti in coda

Un pò di giorni fa ho sentito in radio la notizia che descriveva un nuovo lavoro,  se siete impossibilitati a fare le code in un luogo pubblico non ci sono problemi, c’è chi la farà al posto vostro.
Si sa la burocrazia fa perdere tanto tempo e per chi non ne ha questo è un problema, adesso invece con questo servizio la cosa è risolta. Ormai in tempi di crisi ogni cosa va bene per sbarcare il lunario, questo è il tipico esempio dell’adattarsi inventadosi lavori così.
Certo se vi trovate imbottigliati nel traffico e di conseguenza siete in coda, quella putroppo ve la dovete fare senza l’aiuto degli altri. 


Foto de: ilgazzettino.it

 

Gratta, vinci e Qrcode

Ogni tanto mi capita di essere contattato per fare delle ricerche di mercato su vari prodotti che devono essere messi in vendita, l’altro giorno l’intervista era sui gratta e vinci. 
In pratica vogliono lanciare sul mercato una nuova concezione di gratta e vinci, infatti oltre ai tradizionali biglietti in cui si gratta troveremo un codice che possiamo scansionare – con il nostro cellulare – con un applicazione chiamata Qrcode. 
Una volta fatta la scansione andremo sul sito del gratta e vinci e apriremo il gioco corrispondente al biglietto acquistato, da qui possiamo giocare a un gioco simile alle solite app solo che in questo caso il gioco è reale in quanto possiamo vincere o perdere dei soldi.  
Conclusioni, credo che ci mancava proprio questa cosa per i giocatori incalliti… questa novità può rendere ancora più frenetica la voglia di gioco e il conseguente sperpero di soldi.  
Lo stato ci dice di giocare con responsabilità, ma ci incita a giocare lo stesso e soprattutto senza limiti

Un pensiero al centro Italia

Questo periodo è davvero brutto per l’Italia, tra terremoto, neve e incidenti non si sa più cosa fare.
Dicono che ci saranno due forti scosse di terremoto nuovamente nel centro Italia ma non si sa quando e come, giustamente le popolazioni sono esasperate, chi non lo sarebbe?
C’è gente che ha perso tutto, altri invece non stanno messi meglio – vedi gli agricoltori con gli animali senza stalle e riparo – il mio pensiero è per loro e per tutte le famiglie rimaste senza casa…
Speriamo che le cose possano cambiare, c’è un detto che dice che dopo la tempesta arriva l’arcobaleno, me lo auguro davvero.

neve
Foto del Il gazzettino di Belluno

Senza parole

Il titolo di questo post dice tutto, non servono parole per descrivere la rabbia per quello che è successo in questi giorni…27 morti, tante famiglie distrutte e un senso di impotenza.
La vita è strana, non sai mai cosa possa accaderti… la Puglia, la mia Puglia copita al cuore. Ora ci saranno indagini per accertare cosa sia accaduto, identificare chi ha sbagliato e punirlo.
C’è sempre bisogno di un colpevole, ma se il colpevole sia la vittima sacrificale di un sistema politico che non ha fatto nulla prima? Serve sempre la “tragedia” per far muovere le cose… e intanto oggi c’è chi piange per delle morti assurde.

 

Treni scontro

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: