Siamo quasi a 12

Domani questo blog compie la bellezza di 12 anni, al contrario di altre volte però questo post viene pubblicato prima del 19 Novembre perchè non sarò a casa e non mi va di programare la pubblicazione.
Quante cose cambiano in 12 anni? Tante, tantissime! Innanzitutto cambiano gli anni anagrafici, poi ci sono gli interessi, le amicizie e tanto altro ancora.
Nel corso di questi anni – ricordando questo giorno – mi sono sempre chiesto cosa mi è saltato in mente quel lontano 19 Novembre del 2005, non ho trovato una risposta, e non trovo una risposta al fatto che ancora oggi – seppur saltuariamente – continuo ad aggiornare questo diario on-line.
Comunque non voglio annoiare chi mi legge perchè posso sembrare ripetitivo.
Quindi semplicemente auguri a questo vecchio blog, che è la dimostrazione degli anni che passano a dispetto di tutto. Buona giornata a chi mi legge ancora e a chi è arrivato qui per caso, ciao ciao Emilio
Annunci

I due pellegrinaggi

Eccomi a riaggiornare questo blog a distanza di diversi giorni dal ritorno, purtroppo non ho avuto tempo di farlo prima.
Il pellegrinaggio nazionale Unitalsi di quest’anno ha avuto un cambiamento importante, infatti è stato diviso in due periodi, mentre negli anni precedenti era solo uno.
Sinceramente credo che questo cambiamento abbia solo diviso le persone – di varie regioni – che si ritrovano solo lì, in quel luogo magico dove la sofferenza viene azzerata da tanti gesti d’amore e sorrisi quotidiani.
Comunque nel complesso tutto è andato per il meglio, il tempo è stato clemente e le giornate – sempre impegnative – sono volate via.
A Lourdes si va per ricaricarsi e distrarsi dai problemi di ogni giorno, penso di errerci riuscito.
Vi auguro buona domenica, grazie di esserci anche solo virtualmente, Emilio.
Il santissimo prima della processione Eucaristica

Lourdes, disagi e ritardi

Tanti considerano Lourdes il viaggio della speranza, chi fa questo viaggio cerca qualcosa che possa migliorare la propria vita, da diversi anni però, considero questo viaggio un viaggio della speranza sotto un altro aspetto, perchè si verificano sempre eventi che fanno ritardare l’arrivo o il ritorno, rendendo l’attesa infinita.
Ultimo quello di ieri, dove diversi treni sono rimasti bloccati con 2000 persone in attesa della ripartenza, le ferrovie Francesi dicono che c’è stato un guasto per atti vandalici sulla linea e bisognava ripristinarlo per far riprendere il viaggio.
Detto questo tra pochi giorni (il 25 Settembre) anch’io sarò in viaggio per Lourdes – quest’anno il pellegrinaggio Nazionale Unitalsi è stato diviso in due periodi – spero di non andare incontro agli stessi disagi, ma se così fosse pazienza.
Buona giornata a tutti, vi portero nelle mie preghiere. 😊

Interno del vagone barrellato (foto di: http://www.resegoneonline.it)

Mare, profumo di mare

D’estate ci sono due alternative, mare e montagna. Vivo in una città di mare, forse per questo tra le due cose preferisco la prima.
Da un po’ di anni però andare a mare per me è diventato non dico faticoso, ma siamo li.
Mi spiego meglio, per me il termine faticoso equivale al fatto di stare tanto tempo sotto il sole, infatti più di un’ora, un’ora e mezza non riesco a starci…
Mentre mio fratello e tanti altri che ci starebbero ore e ore, tipo lucertole in vacanze.
Quest’anno non sono ancora andato a mare, ma mi rifarò – forse – nel mese di Agosto quando sarò in ferie.
E a voi cosa piace, mare o montagna?

Il Corteo Storico di Sant’Antonio

L’anno scorso sentii dire che a Bari il giorno precedente alla festa di Sant’Antonio veniva fatto un Corteo Storico, quest’ultimo era giunto alla 16ma Edizione. Curioso andai a vederlo e feci diverse foto e un video.
Quest’anno sono ritornato per vederlo ancora, però al contrario dell’anno precedente l’ho seguito sono in parte e non per tutto il percorso che fa.
Tornato a casa ho montato i vari video e realizzato un filmato che vi lascio qui sotto per rendevi partecipe e farvi assaporare in parte questa festa.
Buona visione a tutti quelli avranno la voglia e il tempo di vederlo. 😉

Mandato a quel paese

Oggi sono stato mandato a quel paese per ben due volte, la prima perché ho suonato il clacson a un’auto che non mi ha dato la precedenza, la seconda da un’altra auto che ha invaso la mia corsia perché doveva sorpassare un camion. Spesso penso che chi rispetta le regole è davvero una minima parte confrontandola a chi non lo fa…
Ammetto che anche a me è capitato non rispettare delle regole, ma dopo ho capito di aver sbagliato, cosa che credo non abbiano capito i personaggi incrociati stamane.

Rinascere con la Pasqua

La Pasqua è rinascita, è un ricominciare una nuova vita con altri propositi e speranze, il Cristiano augura buona Pasqua per augurare all’altro la rinascita.
Questo mondo ha bisogno di rinascere, l’uomo lo stà distruggendo giorno dopo giorno, e questo mi mette tristezza.
Speriamo dunque che la rinascita arrivi nel cuore degli uomini e che quest’ultimi possano cambiare i loro atteggiameti…
Non mi resta che augurare buona Pasqua a tutti i frequentatori di questo blog e a chi ci passa per caso.
Buona Pasqua 😃

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: