La nuova frontiera: “Internet 2”

 

 

Mentre tanti Italiani ancora aspettano di essere raggiunti dall’Adsl, dall’altra parte dell’oceano qualcuno già lavora con Internet di del futuro. Già, perchè la Rete corre per non farsi raggiungere (e superare) dalle tecnologie: e la frontiera si trova sulla velocità di collegamento. Quella che comunemente viene chiamata Internet 2, che nei prossimi anni potrebbe soppiantare (inglobandola) l’attuale infrastruttura di collegamento, avrà un’ unica differenza rispetto ad oggi: "la velocità". 

 

E’ di qualche giorno fa la notizia che un team di scienziati dell’Università di Tokyo ha messo a segno il nuovo record di velocità su Internet 2: 7,99 Gb al secondo su una distanza di 30mila km. Considerando che in Italia le Asdl commerciali più diffuse offrono 4Mbps, il confronto è presto fatto: Internet 2 è più veloce di un ordine di grandezza, duemila volte in più. O, se preferite, è in grado di trasferire il contenuto di un Dvd in 4 secondi!!! Oggi x farlo occorre circa mezza giornata….

 

Ma a cosa serve tutta questa velocità? C’è una una risposta ovvia ed una un pò meno banale. La prima è: allo sviluppo delle applicazioni video-on-demand, ovvero al trasferimento su Internet della televisione. Se pensiamo che già oggi, con 10Mbps, ci sono provider in grado di portare la tv in casa dei clienti, si può solo immaginare cosa saranno in grado di fare domani: una delle idee (già realizzata, anche se ha un impatto molto limitato) è quella del noleggio virtuale. Anziché dover uscire di casa, per noleggiare un Dvd basterà scegliendo da un sito, aspettare 4 secondi, e accendere il televisore: sperato il tempo massimo di visione, o il numero di riproduzioni consentite il file si bloccherà e non potrà più essere utilizzato. 

 

L’altro fronte della rete veloce è invece legato alla ricerca scientifica. Avere a disposizione una banda virtualmente infinita significa, tra l’altro, potersi collegare a laboratori lontani come se fossero nella stanza accanto. Ovviamente per tutta questa velocità occorre dell’hardware dedicato, per il record di velocità in Giappone hanno utilizzato due Pc commerciali con 2Gb di memoria ram basati sul sistema operativo Linux: ma l’interfaccia di rete è una scheda "Ethernet Chelsion" da 10 Gigabit (oggi il "top", commercialmente parlando è 1 Gb). In più, per ottenere questo genere di prestazioni sono necessari router particolari, che costano quanto un appartamento in centro in città. 

 

Quanto tempo dovrà ancora passare prima di vedere Internet 2 nelle nostre case? Gli scienziati dicono che la velocità della Rete, come i processori dei computer, raddoppia ogni 18 mesi: oggi alcuni operatori già offrono collegamenti a 12 Mbps. Se questo ritmo fosse rispettato, dovremmo aspettare….58 anni. Ma qualcuno dice che ne basteranno meno di 10.        

 

  L’evoluzione della velocità in rete  

 

                   

Linea 56K

 

 

 

Linea Isnd

Linea Adsl

 

Internet 2

 


Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno

 

Il 9 e il 10 Aprile ci sono le votazioni, per non essere impreparati votate questo Blog, sarete ben allenati 🙂

 

 

 

 

Vi ricordo che il diritto d’autore è tutelato dalla legge, quindi giù le mani da immagini, interventi e quant’altro!!!

Senza l’autorizzazione dell’autore del blog non potete prelevare nulla, pena la denuncia ai gestori di msn…. 

 

Creative Commons License

Tutti i contenuti di questo blog sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

è vietata la pubblicazione non autorizzata in altri siti 

 

 

Un grande tesoro da custodire

 

Cos’é l’amicizia?


Nella sua essenza è una relazione personale di tipo spirituale che dovrebbe portare al miglioramento reciproco dei soggetti interessati.

Di solito nasce per caso, per simpatia, tra persone a cui interessano le stesse cose e che condividono gusti ed esperienze: questo però è solo il punto di partenza.

Si va avanti e si costruisce un rapporto duraturo solo quando ci sono valori comuni e si crea una affinità spirituale.

Se l’amicizia dunque nasce in modo naturale e spontaneo, per sopravvivere deve essere coltivata e ciò richiede impegno e tempo. Il vero amico deve saper capire, tollerare, aiutare, sacrificarsi.

Un’amicizia sincera dona allegria e forza, è una ricchezza da custodire come un bene prezioso nel nostro cuore.

 

Grazie x la vostra amicizia

, ,

         Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Add to Technorati Favorites    PageRankTop.com

Number of online users in last 3 minutesweb design company

Sei nel blog da

  

Se siete qui x la prima volta firmate il Guestbook

Vi ricordo che il diritto d’autore è tutelato dalla legge, quindi giù le mani da immagini, interventi e quant’altro!!!

Senza l’autorizzazione dell’autore del blog non potete prelevare nulla, pena la denuncia ai gestori di msn….

Creative Commons License

Tutti i contenuti di questo blog sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

è vietata la pubblicazione non autorizzata in altri siti.

 

La storia infinita o quasi…

 

 

Bene oggi sono alquanto incavolato , voi vi chiederete il perchè, ve lo spiego subito, ma partiamo dal principio…

Come ben sapete le auto hanno bisogno attenzioni non dico costanti ma quasi, e ogni 2 anni bisogna recarsi a fare la revisione, pena una bella multa… e poi devi farla lo stesso, essendo di carattere una persona assidua e non uno che se ne frega, ci vado sempre alla scadenza. 

Pronto a fare quello che ogni automobilista ha l’obbligo di fare ogni 2 anni, insomma x non farla lunga a un certo punto della revisione il tecnico mi dice: "ma qui manca la targhetta VIN", Chè? e lui : cos’hai cambiato la parte frontale dell’auto? 

Faccio mente locale, si ho avuto un incidente nel mese di giugno e l’ho portata dal carrozziere a aggiustarla… Bhè allora il carrozziere si è dimenticato di staccarla dal vecchio pezzo e metterla qui! Mostrandomi la parte laterale sinistra dell’auto (in pratica aprendo il cofano della Punto a sinistra c’è attaccata questa benedetta targhetta, che tengo a precisare è su tutte le macchine e riporta i dati come Telaio, peso ecc..)  

E adesso che devo fare rispondo io… e lui: devi andare alla Fiat e richiedere il duplicato, io la revisione ormai l’ho fatta ma di regola non potevo neanche farla!!! ). Un paio di giorni dopo mi reco alla Fiat x sapere come posso avere il duplicato, mi dicono che devo fare una denunzia di smarrimento ai Carabinieri, una foto con il numero del telaio presente nella macchina a lato del sedile del passeggero, e x finire una richiesta scritta. Dopo aver fatto tutto ritorno alla Fiat con i vari documenti, ma lei ha prenotato? No, deve prenotare.. E perchè non me l’avete detto prima??? Faccio la prenotazione, azz di mattina, guarda caso uno dei giorni in cui vado in palestra , vabbè speriamo che risolva la cosa subito, inizio a scocciarmi. Giorno della prenotazione ore 8.15 sono il 2° dietro il cancello, prendo il talloncino e mi dirigo all’officina, arriva il mio turno, presento le varie carte e mi compilano a video un modulo, lo stampano e me lo fanno  firmare .

Dopo circa 10 minuti, può andare…metta una firma qui e si porti la macchina. Come ma non dovete fare niente? No. E quando mi arriva il "VIN" la chiamiamo noi!! Ma passeranno diversi mesi…

Oggi ore 9.45 mi squilla il cellulare , è la Fiat, e mi dicono: deve venire domani con la macchina e lasciarla!!

"Ma chiss so matt"  L’altro ieri non potevate farlo visto che già ero qui, ci siamo sbagliati. In pratica domani devo ritornare e spero che ci mettano poco perchè devo andare a lavorare….che palle    Uwe io sono quello al centro. 

 

Targhetta VIN per saperne di più, clicca qui

 

 

 

La storia infinita, è quasi finita… 

 

24/03 ore 8.30 mi ripresento alla Fiat, ritiro il talloncino e mi reco all’officina, il meccanico: può mettere la macchina lì e oggi pomeriggio la viene a ritirare, io: guardi che oggi devo andare a lavorare e non ho modo di lasciarla, allora ce la porti un’altro giorno x non crearle problemi…   "Grazie allora"

 

Ma per curiosità, fino a che ora si può ritirare l’auto nel pomeriggio?

Fino alle 17.30 (nella mia mente iniziavo a bestemmiare, ma mi son detto questa storia mi ha scocciato, tanto i problemi me li creano lo stesso a me la macchina serve, quindi la lascio!!)

 

Ho lasciato la macchina alla Fiat, secondo me se volevano potevano ridarmela subito xchè l’ho lasciata alle 8.30 e credo che fino alle 13.30 avrebbero terminato di fare le dovute verifiche, comunque non è stato così, bhè per un giorno ho fatto l’autostoppista grazie ai miei colleghi, farmi 26 km, andata e ritorno x andare a lavoro era troppo impegnativo… 

Per farla breve oggi 25/03, sono ritornato x il ritiro e ho riavuto la mia amata Punto 1.1, di meccanici neanche l’ombra, è sabato devono pur riposarsi dal lavoro infame che gli ho portato, ahahaha come sono cattivo certe volte ma non è finita qui, la stramaledetta targhetta non l’ho mica avuta, l’impiegato che c’era mi ha detto: la richiameremo noi quando arriva da Torino, tra me e me ho pensato: "speriamo il più tardi possibile, non vi voglio vedere più per un pò di tempo xchè senno il sangue mi bolle…

Ah mi raccomando controllate anche voi che ci sia questa targhetta, e occhio a perderla, so cavoli…

 


 

Mi sono iscritto a Net Parade, votatemi non vi costa nulla, cliccate il banner qui sotto.

 

 

 

 

Number of online users in last 3 minutesweb design company

 

Tutti i contenuti di questo blog sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo di Creative Commons, salvo diverse indicazioni.

 

 

Windows prende appunti

Appunti di windows – Come visualizzarli?

 

Quando premete la combinazione CTRL + C (Copia), i dati selezionati finiscono negli appunti di Windows, che siano un file, una porzione di testo, un video e via dicendo. Nel momento in cui premete la combinazione CTRL + V (Incolla), li incollate nella posizione specificata. Eppure esiste la possibilità di visualizzarli, senza doverli per forza copiare. Andate in Start / Esegui e digitate il comando "Clipbrd.exe", o semplicemente "Clipbrd" (clipboard che vuol dire "appunti") vedi immagine sotto

 

 

 

Partirà così il visualizzatore degli appunti di Windows, che vi permetterà anche di modificare testi, salvare i dati e così via.Vedi immagine sotto

 

 

Appunti di windows – Come salvarli x utilizzarli in un secondo momento.

 

Gli appunti residenti nella memoria del sistema operativo possono essere salvati sul disco fisso per esser recuperati in un secondo momento. Nel menu del programma "clipbrd.exe", fate clic su "File" e, dal menu a tendina, selezionate la voce "Salva con nome". Nella finestra che appare occorre dare un nome agli appunti e scegliere dove registrarli navigando tra le risorse del Pc (nelle sezioni "Cartelle" e "Unità") quindi bisogna premere sul tasto Salva. Il File così salvato avrà l’estensione ".clip".

 

 

Per recuperarlo sarà sufficiente andare in File / Apri e, nella finestra di dialogo che appare, selezionare il nome del file salvato in precedenza. una volta aperti, qesti appunti possono essere inseriti in qualsiasi documento grazie al comando Incolla.

 

 


Analizza gratuitamente il tuo pc con Active scan di Panda antivirus, cliccando sul logo sotto

 

 

Mi sono iscritto a Net Parade, votatemi non vi costa nulla, cliccate il banner qui sotto.

 

 

 

Number of online users in last 3 minutesweb design company

 

Vi ricordo che il diritto d’autore è tutelato dalla legge, quindi giù le mani da immagini, interventi e quant’altro!!!

Senza l’autorizzazione dell’autore del blog non potete prelevare nulla, pena la denuncia ai gestori di msn…. 

 

Creative Commons License

Tutti i contenuti di questo blog sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

è vietata la pubblicazione non autorizzata in altri siti

 

 

L’amica che non c’è più…

 

Ciao Charlotte

Questo è un post triste, ieri tramite "Giusy" mi sono imbattuto in un blog, voi direte e che c’è di strano ce ne sono tanti, non è così, questo è particolare. 

Infatti è dedicato a una ragazza che non c’è più…si chiamava Charlotte e aveva soli 16 anni, purtroppo suoi momenti di serenità e felicità sono stati cancellati da un tumore al cervello (fanno sempre ricerche da anni, ma quando la troveranno la cura?) che l’ha portata via per sempre 3 mesi fa.

La sua amica Jamie le ha dedicato un blog, per ricordarla e farla conoscere a noi altri.

Ragazzi stiamole vicino, non è molto ma solo in questa maniera possiamo aiutarla a superare questo momento difficile, fateci un salto sul blog e magari commentate in tanti x non farla sentire sola. 

Confido nella vostra sensibilità.

Emilio   

 

Il link è questo: ©ha®lottë

 

Attenzione se potete diffondete questo post, grazie

La prima beata di Bari

Suor Elia Clemente

0

 

Per la prima volta nella nostra storia, anche la città di Bari vedrà una sua figlia annoverata tra la schiera dei Beati. Si tratta della suora carmelitana, Elia di S. Clemente, nata nel Borgo antico e morta , ad appena 26 anni, nel monastero carmelitano di Via De Rossi. Nella sua vita non ci sono fatti particolari, non si è distinta per particolari opere pastorali né per grandi trattati di mistica. La sua santità si può sintetizzare con le sue stesse parole: “Bisogna saper fiorire là dove Dio ci ha seminati”.Vissuta all’inizio del Novecento (1901-1927) ha cercato con costanza il compimento della volontà del Padre.Ha preso a modello la spiritualità carmelitana di santa Teresa di Gesù Bambino ha scelto di vivere amando.“L’amarti, o mio Dio, non consiste nel fare opere grandi e strepitose, ma nel sapersi immolare incessantemente nelle piccole cose,… come per esempio: il sorridere dinanzi ad uno sgarbo, o ad una parola proferita dalla sorella che ferisce il nostro amor proprio, … il cedere con piacevolezza a tutto vivendo in una santa sottomissione a tutti”.Tutto questo per far piacere allo Sposo. 

 

 

 

 

  , ,

 

Sei nel blog da

  

 Se siete qui x la prima volta firmate il Guestbook

 Vi ricordo che il diritto d’autore è tutelato dalla legge, quindi giù le mani da immagini, interventi e quant’altro!!!

Senza l’autorizzazione dell’autore del blog non potete prelevare nulla, pena la denuncia ai gestori di msn…. 

Creative Commons License

Tutti i contenuti di questo blog sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

è vietata la pubblicazione non autorizzata in altri siti.

 

Le due facce della medaglia

Aumentano i precari, un giovane assunto su due è a termine 

RomaCala l’occupazione e aumenta il precariato. Questa è la fotografia di Bankitalia. Lavoro sempre più a scadenza e in particolare per i giovani Italiani. Nel nostro paese, un neo assunto su due, con meno di 30 anni, è a termine. Conseguenza secondo Via Nazionale, di un uso spregiudicato nel 2005 dei contratti a termine, soprattutto per i giovani che si affacciano sul mondo del lavoro con meno esperienza. Nei primi 3 trimestri del 2005, l’incidenza del lavoro a termine sull’occupazione complessiva era pari al 10,8%. Ma la percentuale sale al 25%, praticamente 1 lavoratore su 4, tra i giovani in età compresa tra i 15 e i 29 anni. Non solo, il 50% dei ragazzi assunti negli ultimi dodici mesi sono precari. Dati che confermano, come i rapporti di lavoro stiano sempre più assumendo i connotati di veri e propri rapporti a scadenza. 

Siamo messi male andate al link

 

Svendite alla Camera

Roma – Con la legislatura al termine molti deputati si stanno preparando a lasciare la poltrona a Montecitorio. Ma prima che il 10 aprile risuoni lo sciogliete le righe, i parlamentari non mancheranno di approfittare fino all’ultimo dei loro privilegi. Come possibilità di poter riscattare dalla Camera a soli 5 euro il computer portatile "Ibm Thinkpad T22" e la stampante Lexmark Z43 che hanno ricevuto in dotazione all’inizio della legislatura. Un vero affare, insomma. Il portatile completo di stampante, infatti, costa nuovo oltre 1.000 euro. Non solo, ma usato, diciamo cinque anni (visto la durata della legislatura), non lo si trova sotto i 470 euro. Ad annunciare la golosa occasione sono stati, ieri, i questori parlamentari in una lettera inviata a tutti i deputati. 

 

 

Fonte: Ansa

Aggiungo io "questa è l’Italia" chi si sbatte x trovare un lavoro e chi guadagna tanto da potersi permettere l’acquisto di un computer e non solo…., che fanno glielo regalano!! Siamo una barzelletta… 

 Se vi piace questo blog votatelo cliccando sul banner sotto

 

Vi ricordo che il diritto d’autore è tutelato dalla legge, quindi giù le mani da immagini, interventi e quant’altro!!!

Senza l’autorizzazzione dell’autore del blog non potete prelevare nulla, pena la denuncia ai gestori di msn…

Creative Commons License

Tutti i contenuti di questo blog sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

è vietata la pubblicazione non autorizzata in altri siti.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: