Con le bottiglie ti ricarico

plasticaLa differenziata qui in Italia credo non abbia mai preso totalmente piede.
Nonostate tutti gli sforzi fatti da diversi comuni la gente preferisce non differenziare e buttare i rifiuti come ha sempre fatto.
Un modo diverso per incentivare la gente a differenziare e aiutare il riciclo ci sarebbe, basti guardarsi intorno, come fanno nelle altre nazioni?
A Pechino – per esempio – da un pò di tempo su una linea della Metropolitana si può fare il riciclo ottenendo dei biglietti gratuiti.
Infatti accanto alle tradizionali biglietterie automatiche sono stati installati dei cassonetti intelligenti. Un pendolare che è in possesso della tessera magnetica può ricaricarla grazie al riciclo, infatti ogni bottiglia di  plastica inserita nel cassonetto ricarica la sua tessera di 7 centesimi di yuan, e quindi con circa 15 bottiglie ottiene il costo di un biglietto della metro.
Questa – come concezione – è simile al riciclo del vuoto a rendere sulle bottiglie di vetro. 
Comunque di esempi ce ne sarebbero tanti, anche in Germania in alcune catene di supermercati avviene la stessa cosa e riciclando le bottiglie vuote si ottengono dei buoni per fare la spesa. 
Ah quante cose diverse ci sono intorno alla nostra amata Italia, però noi restiamo sempre alla finestra, mentre gli altri si danno da fare.  😐
Annunci

Eliminare aartemis

L’altro giorno dopo aver installato un programma per provarlo mi sono ritrovato la pagina iniziale del mio browser variata con un’altra di un motore di ricerca con il nome di Aartemis.com 😐
Tra me e me mi son chiesto: ma questa pagina di ricerca da dove è spuntata?? Allora vado nelle impostazioni del mio browser e rimetto la pagina iniziale precedente.
Tutto sembra andare bene, finisco di navigare tra le pagine web e spengo il pc. Il giorno successivo dopo aver riavviato il pc e il browser, riecco nuovamente la pagina non richiesta in bella mostra! 👿
Dopo diversi tentativi questa stramaledetta pagina iniziale torna sempre come prima…. faccio una ricerca sul web e capisco che questo famigerato Aartemis è un malware o per dirla più semplicemente un virus!
Ma come faccio a rimuoverlo definitivamente? Dopo svariati tentativi penso di aver risolto la cosa con un programma gratuito che si chiama Adw Cleaner.

ADW01

Basta andare a questa pagina e scaricarlo: http://www.bleepingcomputer.com/download/adwcleaner/dl/125/
Una volta aperto il programma facciamo click sul tasto
ADW02“Scan” con l’icona della lente di ingrandimento.
Inizierà il controllo del pc per verificare la presenza di virus malware e quant’altro.

ADW03

dopo un po’ avremo il resoconto del controllo effettuato

ADW04

Il nostro pc è infetto! Adesso facciamo click sul tasto

ADW05

“Clear”, per cancellare tutto ciò che rallenta il pc e crea altri problemi simili.
una volta terminata la cancellazione vedremo quest’avviso:

ADW06

Tutti i programmi inutili sono stati eliminati! :mrgreen:

ADW07

Ci apparirà un altro  avviso che ci spiega che il nostro computer conteneva programmi con pubblicità invasiva e potenzialmente pericolosi.
ADW08
Ora riavviamo il computer così le modifiche fatte dal programma verranno confermate.

ADW09

Dopo aver riavviato si aprirà il blocco note con il resoconto di ciò che è stato fatto
ADW10
Adesso il nostro pc è pulito e possiamo navigare in tranquillità senza rotture di scatole 😀
 

Ignoranza dilagante

homer-brainSiamo Ignoranti!
Prima facevamo finta di non saperlo, adesso non possiamo più barare.
Lo dicono le statistiche sull’istruzione fatta dalla Ocse a livello nazionale ed Europeo, e con numeri da spavento. Solo il 33% degli Italiani ha una formazione sufficiente di livello Europeo, ha cioè una laurea o un diploma. Il restante 66% (36 milioni di italiani) è praticamente ignorante o quanto meno ha una formazione insufficiente, tra questi c’è anche chi è addirittura analfabeta allo stato puro.
Al sud naturalmente la situazione è più grave, il 10,3% in Basilicata (cioè 1 su 10) e l’8,5% in Puglia….
In questo contesto però c’è una cosa ancora più grave, la nostra ignoranza è destinata ad aggravarsi! La formazione, la cultura, la stessa scrittura infatti avanzano con l’informatica, mentre noi come dimostrano questi dati abbiamo ancora bisogno di spiegare elementarmente l’abc, la grammatica a milioni di persone. Insomma è come se a scuola i bravi fossero stati promossi all’anno successivo, e i meno bravi stessero fermi alle prime lezioni dell’anno in corso. Quest’ultimi purtroppo sono la stragrande maggioranza e vanno salvati, perchè l’informatica, l’avvento delle nuove tecnologie potrebbe ucciderli del tutto.
Tagliarli fuori, ma non dal mondo, ma dalle loro città, dalle loro famiglie… la nuova ignoranza, quella di chi non sa usare il computer ad esempio, rischia di farci fare un passo indietro più grande dell’attuale divario Nord Sud o Italia e Europa.
Stretti tra SalvaRoma, mille proroghe, stabilità… ed altre stregonerie del genere nessuno ci pensa.
Ma il vero problema è la formazione purtroppo abbandonata da tutti.
Una volta gli anziani ricorderanno c’era “Non è mai troppo tardi” la tv che insegnava a scrivere, be adesso ci vorrebbe un altro programma e non solo in tv “Non è mai troppo presto”.
Qualcuno che insegnasse a chi è rimasto indietro, dove stà andando questo mondo che nessuno capisce più.. e sapete perchè? Perchè nessuno sa più scrivere: senza carta e senza penna!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: