No al panino di casa in mensa

E’ notizia di ieri, la Cassazione ha deciso che a scuola i ragazzi non potranno portarsi un panino – o altro cibo – da poter mangiare durante l’ora della mensa scolastica.
Questa decisione viene giustificata dai giudici con queste parole: Portare il «panino da casa», comporta una «possibile violazione dei principi di uguaglianza e di non discriminazione in base alle condizioni economiche, oltre che al diritto alla salute, tenuto conto dei rischi igienico-sanitari di una refezione individuale e non controllata».
Sinceramente credo che impedire alle famiglie di poter far portare ai propri figli un panino o qualsiasi altra cosa, è un imposizione che limita la libertà, ignorando le condizioni economiche delle famiglie stesse.
In tal modo i ragazzi che non possono permettersi la mensa devono ritornare a casa o mangiare qualcosa per strada, per poi dover rientrare a scuola dopo l’orario della mensa.
Voi che ne pensate, io ho scritto il mio pensiero, buona serata.
Emilio

Immagine di: http://www.24emilia.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: