Ingabbiati

Liberi, ecco come ci si sente nella propria casa…. non dobbiamo dar conto a nessuno quando siamo in casa e possiamo stare anche in mutande 😆
Ci sono anche persone che vivono in case a ridosso della strada, questo comporta un rischio, i ladri potrebbero fargli visita molto più facilmente. La sicurezza è una cosa importante e quindi non dev’essere mai sottovalutata ne esser messa in secondo piano.
Ma non bisogna esagerare mica, certo la sicurezza è importante ma non si può vivere “ingabbiati”…. 😯

ing

Il pericolo dell’ipocondria

C’è gente che si fissa con tutto…
Ricordo un film con il grande Alberto Sordi che si chiamava Il malato immaginario, dove un ricco proprietario terriero era convinto di essere malato, ma in realtà la sua malattia non esisteva affatto.
L’ipocondria è una brutta cosa, chi ne soffre l’accentua specie quando deve recarsi a fare una qualsiasi visita medica.
Ma in alcuni casi potremmo anche scherzarci su, ovviamente dipende delle situazioni 🙂

malattie

Impalcature

Girando per le strade del mio quartiere ogni tanto vedo dei lavori ai palazzi, alcuni in costruzione altri in ristrutturazione.
Da piccolo sono sempre rimasto affascinato dalla cotruzione di un palazzo, qualcosa che non c’era e ora c’è.
Le impalcature mi hanno sempre colpito e mi colpiscono ancora, penso che chi le costruisce sia davvero bravo all’innalzare per piani e piani un ponteggio in metallo e legno con un buon numero di elementi, creando una struttura stabile e resistente anche alle intemperie.
Mi domando anche come diamine facciano gli operai a salire e scendere andando avanti e indietro senza nessun indugio anche a dispetto di un’altezza non indifferente?? Semplice, basta non guardare giù!
Comunque il sottoscritto non ci penserebbe affatto a salire su una cosa del genere visto il mio problema con le altezze! 😀

Un palazzo in costruzione

Giostre & c.

Quando ero piccolo salire sulle montagne russe [e altre giostre simili] è stata sempre una delle cose che evitavo di fare, ma un pò per il fatto che ero con gli amici, un pò per non sentirimi dire che avevo paura di una cavolata (chiamala cavolata) ci andavo lo stesso.
Con il tempo questa cosa mi è rimasta, e non credo che andrà mai via…. il problema è che soffro di vertigini!!
Poi mi domando io : ma dov’è il divertimento quando si va su una di queste giostre? Quelli sono per me [e per molti altri] minuti di vero panico!!
Onestamente non riesco proprio a capire la gente come fa a divertirsi.
Che gusto c’è ad andarci?? Eppure ci sono tantissimi che ci vanno, li chiamano luoghi di divertimenti, io li chiamerei in altro modo, per me il divertimento è un’altro, farsi quattro risate e non urlare mentre si gira all’impazzata sulla giostra con il cuore che va a 3.000.
Poi, un pò di anni fa in Basilicata hanno realizzato un’attrazione che si chiama “Volo dell’angelo” (un video qui) c’è un cavo d’acciaio sospeso tra le vette di due paesi [Castelmezzano e Pietrapertosa] e chi vuole provare l’ebrezza del volo viene imbragato e fa questo percorso a 600m di altezza!
Avanti c’è posto, anzi vi lascio il mio!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: