L’aquilone che vola in alto

L’altro giorno ero su una spiaggia cittadina, a un certo punto ho visto un bambino e il padre armeggiare con un aquilone, il papà faceva vedere a suo figlio come farlo volare e il bambino lo ascoltava attento.
In quel momento i miei ricordi mi hanno riportato a quando ero anch’io un bambino e avevo un aquilone, era grande e colorato.
Per farlo volare c’era bisogno di tanto vento e tanta pratica, correvo avanti e indietro, ma era difficile vederlo stabile in aria, il più delle volte ricascava giù, mentre se la giornata era troppo ventosa farlo riscendere al suolo era un problema.
All’epoca sul lungomare di Bari c’era un signore anziano che li vendeva, era bello vederlo perchè lui si che riusciva a farli volare, intorno alla piccola bacarella mobile c’erano tanti bambini incantati  dallo spettacolo che gli aquiloni disegnavano in cielo.
Insomma quel giorno un pò di malinconia mista a gioia si è affacciata nella mia mente pensando a cose di un tempo lontano che non ci sono più.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: