In Carrozza!!

Avviso: Dal 23 al 29 Luglio questo spazio non avrà aggiornamenti ne risposte ai vostri commenti, sarò in Francia per il pellegrinaggio Regionale Pugliese a Lourdes.

In carrozza!!

Ecco, quasi ci siamo, ancora pochi giorni e salirò su quel treno che mi riporterà in un angolo di Paradiso chiamato Lourdes.
Questo che mi accingo a vivere sarà il mio secondo pellegrinaggio da volontario.
Non avrei mai immaginato che un giorno avrei impiegato le mie ferie per fare questo, ma non ne sono affatto scontento, anzi, vivere queste esperienze fanno bene al cuore e alla testa.
Ma come mai tanti ritornano sempre nello stesso luogo ogni anno? E’ una cosa che forse trova la risposta nel fatto che lì si riacquista un senso di pace e serenità che in altri luoghi non c’è (a parte Medjugorie, dove aimè non ci son ancora stato).
Il pellegrinaggio è una occasione per porsi in ascolto, per cercare, con occhi nuovi, i sentieri della verità, che passano attraverso la vita delle persone a noi vicine.
Fare un pellegrinaggio da volontari significa condividere i nostri giorni con persone meno fortunate di noi, quante cose ci insegnano i nostri fratelli ammalati per noi che siamo sani eppure ci lamentiamo sempre?
I nostri problemi sono niente paragonati ai loro….
Giovedì pomeriggio [22/07]andrò con altri volontari a preparare il treno  
Vi lascio qui sotto con l’inno ufficiale dell’Unitalsi

 

Inno ufficiale dell’U.N.I.T.A.L.S.I.

Buona giornata a tutti

Se siete qui x la prima volta firmate il Guestbook

, , Solidarietà

Schiavi della tintarella

. 

Schiavi della tintarella

 

Con l’arrivo della bella stagione aumenta il desiderio di regalare al proprio corpo un bel colore dorato.  Ma gli effetti nocivi del sole, se l’abbronzatura viene presa "ad oltranza" e sopratutto senza le necessarie precauzioni per la pelle, qualcuno se ne infischia. 

Sono 11 milioni gli Italiani che hanno trasformato il vezzo dell’abbronzatura in una dipendenza. 

Infatti, nel nostro paese ne soffre il 20% della popolazione, una ricerca effettuata dal dottor Mauro Cagnoni, presidente dell’Istituto di ricerca di dermatologia globale, commissionata all’SWG di Trieste ha tracciato l’identikit del paziente tanoressico: è donna, d’età compresa tra i 25 e i 45 anni, con un a pelle già di base scura, per lo più magra e fumatrice. 

Invece chi sulla spiaggia resiste immobile sotto il sole cocente, anche nelle ore più calde (tra le 12 e le 16) in cerca del massimo grado di abbronzatura, vive al Nord e prevalentemente nelle aree metropolitane. Non usa creme con filtro protettivo, anzi, le snobba a vantaggio di intensificatori della melanina. E come se non bastasse, si sottopone a sedute di lampade ad UV anche d’estate.

Penso che di gente così in giro ce ne sia tanta, infatti le poche volte che quest’anno sono andato al mare c’erano persone già belle abbronzate che secondo me ci vanno ogni santo giorno in spiaggia.

Certo bisogna avere cura di noi stessi e l’abbronzatura è un esempio di salute e benessere, ma non bisogna mai esagerare, stare troppe ore al solo può mettere a rischio la salute della nostra pelle quindi abbronzarsi si ma con intelligenza. 

Cosa ne pensate? 

 

Buona notte a tutti

Se siete qui x la prima volta firmate il Guestbook

         Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Add to Technorati Favorites    PageRankTop.com   

Iscritto su CercaBlog.com   Number of online users in last 3 minutesweb design company

Miglior Blog Bookmark and Share

Vi ricordo che il diritto d’autore è tutelato dalla legge, quindi giù le mani da immagini, interventi e quant’altro!!!

Senza l’autorizzazione dell’autore del blog non potete prelevare nulla, pena la denuncia ai gestori di msn….

Page copy protected against web site content infringement by Copyscape

E’ vietata la pubblicazione dei contenuti di questo blog in altri siti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: