Un saluto non costa nulla

Quando si entra in un luogo pubblico o sul posto di lavoro è buona regola salutare.
Personalmente saluto, anche se ci sono persone che non conosco, i miei genitori mi hanno educato così.
Penso invece a chi entra in un bar, un negozio, una palestra…ti guarda e non apre bocca, come se sei entrato in casa sua e dovresti salutare tu.
C’è anche gente con cui ho l’amicizia su fb, che quando la trovo dal vivo fa finta di non conoscermi e fa lo stesso….
Quest’atteggiamento proprio non lo sopporto e da un pò di tempo ho preso un’abitudine, chi risponde al mio saluto lo risaluto, chi non lo fa lo tratto come lui tratta me – e gli altri – non salutandolo tanto non risponderebbe.
Ha fatto bene il proprietario di questo locale scrivendo il cartello qui sotto! 😀

Annunci

L’altruismo

A questo mondo bisogna insegnare ai più piccoli di essere generosi con il prossimo.
In genere la gente è egoista, guarda sempre prima ai propri interessi e poi  se….avanza tempo (che non c’è mai) si ricorda che ci sono anche gli altri…
Chissà come sarebbe questo mondo se tutti ci amassimo davvero…
Bè questo qui sotto è Altruista, anche se chi si trova in acqua avrebbe bisogno di un paio di bombole d’ossigeno, che  sarebbero sicuramente più utili! 😀

Vignetta tratta da Corriere Enigmistica

Bisogni indesiderati

Quando si cammina per strada ogni tanto può capitare di fare incontri sgradevoli e non preventivati.
Non so se questo sia un problema solo della mia città o anche di altre, fatto stà che in diverse strade, sui marciapiedi, nei giardini e nelle piazze, non si riesce a camminare tranquillamente perchè chi possiede un cane, dopo che il suo animale fidato fa i suoi bisogni, non li raccoglie con la paletta e si allontana indifferente, come se questa sia una cosa normale, quello che lui o meglio il suo cane lascia sul marciapiede ora appartiene alla collettività!
Già forse dovremmo anche ringraziarlo per quello che ci ha donato senza che gli abbiamo chiesto nulla… e magari fargli un bell’applauso.
Il guaio è che chi sporca dovrebbe pulire e non lasciare tutto così, ci sono anche delle ordinanze comunali che dicono questo, ma quasi nessuno le rispetta… non so se in altre parti del bel paese ci sia più rispetto per il prossimo, sicuro qui non c’è.
E’ anche una questione di mentalità, e chi è abituato a sporcare continuerà a farlo. Prima forse c’erano più controlli da parte dei vigili urbani, ora credo che se ci sono controlli vengono fatti solo in zone centrali ma non in quelle semi centrali o periferiche.
Vi lascio con questa vignetta tratta dalla settimana enigmistica, magari un cane così educherebbe anche il suo padrone a pulire il marciapiede.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: