Test: Che tipo di infedele saresti?


Ecco un nuovo test che pubblico in questo spazio [è l’undicesimo] la lista degli altri
già presenti la trovate in basso.

Attenzione, conta la maggioranza di risposte A, B, C per poi leggere il profilo corrispondente

Test:

Quale tipo di infedele saresti?

1 -Secondo te, la storia d’amore giusta è quella che:

A. Ti fa sentire importante;

B. Ti fa emozionare;

C. Ti fa sentire compreso.

2 -D’istinto: se dovessi tradire ora il/la tuo/a partner, con chi lo faresti?

A. Con un/una etraneo/a conosciuto/a per caso;

B. Con un/una ex inxontrato/a dopo tanto tempo;

C. Con il/la tuo/a più caro/a amico/a.

3 – Completa la frase che segue: “Chi tradisce in amore….”

A. Va perdonato se è pentito e se quel tradimento è stato solo un’avventura;

B. Non è l’unico responsabile, probabilmente si sentiva solo;

C. Non è una persona affidabile in nessun campo.

4 – Il tradimento in una coppia che sta insieme da molti anni è:

A. Probabile: dopo tanti anni può subentrare la noia;

B. Possibile: dopo tanti anni, si può correre il rischio di inciampare;

C. Impossibile: non c’è nulla per cui possa calere la pena mettere a rischio una storia di lunga data.

5 – Scegli tra gli aforismi che seguono, quello più affine al tuo pensiero:

A. “In molte case, un amante ha salvato un matrimonio in crisi”;

B. Adulterio: incollare altrove chiò che si è rotto in casa;

C. Se è vero che infedeli si dasce, fedeli si diventa.

6 – Se il /la tuo/a partner ti tradisse, vorresti saperlo

A. Mai, sapere che ti ha tradito ti impedisce di tornare a fidarti di lui;

B. Dipende: vorresti saperlo solo se lui/lei fosse realmente pentito/a dall’errore di percorso e pronto/a ad impegnarsi per riconquistare la tua fiducia;

C. Certo, la sincerità è il fondamento di ogni relazione

7 – E se invece fossi tu a tradirlo/a, confesseresti?

A. Solo se corressi il rischio di essere scoperto;

B. Mai: ciò che non si sa, non può far male;

C. Si: la menzogna è un tradimento più grave di quello sentimental-sessuale.

Risultati
Profilo A: Infedele per passione. Gli impegni in una relazione secondo te devono essere più morbidi. Un tradimento non fa male se è solo fisico e tu di coinvolgimento mentale, lontano/a dal/dalla partner non vuoi sentire parlare. Stai bene con la persona che hai al fianco, a volte, però, la storia consolidata ti annoia, così di distrai, ma torni sempre da lui/lei. La passione si consuma, l’amore rimane. Attento, non tutti la pensano come te e anche tu potresti sentirti ferito dalla parte sbagliata del tradimento.
Profilo B: Infedele per insoddisfazione. Sei pronto/a a dare tutto/a te stesso/a al partner ma pretendi lo stesso in cambio. In una realzione cerchi passione, sentimento, complicità, divertimento e quando uno di questi elementi viene a mancare, ti senti tradito/a e come tale autorizzato/a a guardarti intorno e cercare altrove ciò che ti manca. Sei esigente, pretendi sempre la massima attenzione. Attento a non diventare intransigente: rischi di lasciarti sfuggire l’amore vero per seguire un modello ideale. 
Profilo C: E’ l’amore l’unico motivo per cui potresti essere infedele. Svaghi e divertimenti extra non ti interessano, accetti perfino l’abitudine come scotto da pagare per vivere una storia solida e stabile. A spingerti a tradire potrebbe essere solo l’mprovvisa presa di coscienza di aver sbagliato scelta. Chi ti è accanto stia tranquillo, ti perderà solo se incontrerai l’anima gemella, ma ciò significherebbe che non eravate comunque fatti l’uno per l’altro/a. Meglio allora, anche per lui/lei, ricominciare subito a cercare.

Il mio risultato è C, mi sa che c’ha preso

E il vostro risultato qual è?? Mi raccomando, scrivetelo nei commenti

Buona giornata a tutti

Un pò alla volta “Costruire”

La Nostra Vita

Image by Giuseppe Romano via Flickr

Ogni giorno costruiamo la nostra vita, con tanti piccoli tasselli, come un puzzle.
E come i pezzi dei puzzle molte cose hanno una forma strana (non è tutto perfetto) ma si incastrano perfettamente tra di loro.
La nostra vita man mano prende forma a seconda della strada che decidiamo di percorrere.
Poi alla fine quasi tutti i tasselli sono stati messi al loro posto e possiamo dire di aver vissuto.
Vi lascio un video trovato su youtube creato amatorialmente da qualcuno con le immagini, ma la musica è di Niccolò Fabi, che descrive la vita in “costruzione”
Buon ascolto e buon sabato
Emilio

Il padre nostro con Bernadette

Eccomi nuovamente ad aggiornare questo spazio, dopo un nuovo pellegrinaggio a Lourdes. Ritornare lì è sempre emozionante, non è affatto ripetitivo!
Ogni pellegrinaggio ha un tema pastorale, quest’anno il tema era: “Pregare il Padre Nostro con Bernadette.”
Come facciamo a comunicare con Dio? Attraverso la preghiera che Gesù stesso ci ha inseganto: Il Padre nostro. Così, sia in terra che in cielo, c’è una rivelazione del Padre Nostro.
Durante le varie celebrazioni ci hanno dato un cartoncino, dove da un lato c’è la preghiera del Padre Nostro e dietro c’erano degli ammonimenti che riscrivo qui:
Non dire: Padre – se ogni giorno non ti comporti da figlio.
Non dire: Nostro – se vivi soltanto nel tuo egoismo.
Non dire: Che sei nei cieli – se pensi solo alle cose terrene.
Non dire: Venga il tuo regno – se lo confondi con il successo materiale.
Non dire: Sia fatta la tua volontà – se non l’accetti anche quando è dolorosa.
Non dire: Dacci oggi il nostro pane quotidiano – se non ti preoccupi della gente che ha fame.
Non dire: Perdona i nostri debiti – se non sei disposto a perdonare gli altri.
Non dire: Non ci indurre in tentazione – se continui a vivere nell’ambiguità.
Non dire: Liberaci dal male – se non ti opponi alle opere malvagie.
Non dire: Amen – se non prendi sul serio le parole del Padre Nostro.
Bene adesso posso dire che anche questo pellegrinaggio è andato in archivio, ho portato le preghiere di voi tutti sotto la grotta e spero tanto che Maria mi abbia ascoltato.

Qui sopra la foto del personale delle sottosezioni Unitalsi di BariBarlettaBitonto e San Giovanni Rotondo.
Se mi cercate sono in basso a destra
Ora vi auguro buona estate, a presto Emilio
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: