Mare, profumo di mare

D’estate ci sono due alternative, mare e montagna. Vivo in una città di mare, forse per questo tra le due cose preferisco la prima.
Da un po’ di anni però andare a mare per me è diventato non dico faticoso, ma siamo li.
Mi spiego meglio, per me il termine faticoso equivale al fatto di stare tanto tempo sotto il sole, infatti più di un’ora, un’ora e mezza non riesco a starci…
Mentre mio fratello e tanti altri che ci starebbero ore e ore, tipo lucertole in vacanze.
Quest’anno non sono ancora andato a mare, ma mi rifarò – forse – nel mese di Agosto quando sarò in ferie.
E a voi cosa piace, mare o montagna?

Mandato a quel paese

Oggi sono stato mandato a quel paese per ben due volte, la prima perché ho suonato il clacson a un’auto che non mi ha dato la precedenza, la seconda da un’altra auto che ha invaso la mia corsia perché doveva sorpassare un camion. Spesso penso che chi rispetta le regole è davvero una minima parte confrontandola a chi non lo fa…
Ammetto che anche a me è capitato non rispettare delle regole, ma dopo ho capito di aver sbagliato, cosa che credo non abbiano capito i personaggi incrociati stamane.

Rinascere con la Pasqua

La Pasqua è rinascita, è un ricominciare una nuova vita con altri propositi e speranze, il Cristiano augura buona Pasqua per augurare all’altro la rinascita.
Questo mondo ha bisogno di rinascere, l’uomo lo stà distruggendo giorno dopo giorno, e questo mi mette tristezza.
Speriamo dunque che la rinascita arrivi nel cuore degli uomini e che quest’ultimi possano cambiare i loro atteggiameti…
Non mi resta che augurare buona Pasqua a tutti i frequentatori di questo blog e a chi ci passa per caso.
Buona Pasqua 😃

 


Tutti in coda

Un pò di giorni fa ho sentito in radio la notizia che descriveva un nuovo lavoro,  se siete impossibilitati a fare le code in un luogo pubblico non ci sono problemi, c’è chi la farà al posto vostro.
Si sa la burocrazia fa perdere tanto tempo e per chi non ne ha questo è un problema, adesso invece con questo servizio la cosa è risolta. Ormai in tempi di crisi ogni cosa va bene per sbarcare il lunario, questo è il tipico esempio dell’adattarsi inventadosi lavori così.
Certo se vi trovate imbottigliati nel traffico e di conseguenza siete in coda, quella putroppo ve la dovete fare senza l’aiuto degli altri. 


Foto de: ilgazzettino.it

 

Gratta, vinci e Qrcode

Ogni tanto mi capita di essere contattato per fare delle ricerche di mercato su vari prodotti che devono essere messi in vendita, l’altro giorno l’intervista era sui gratta e vinci. 
In pratica vogliono lanciare sul mercato una nuova concezione di gratta e vinci, infatti oltre ai tradizionali biglietti in cui si gratta troveremo un codice che possiamo scansionare – con il nostro cellulare – con un applicazione chiamata Qrcode. 
Una volta fatta la scansione andremo sul sito del gratta e vinci e apriremo il gioco corrispondente al biglietto acquistato, da qui possiamo giocare a un gioco simile alle solite app solo che in questo caso il gioco è reale in quanto possiamo vincere o perdere dei soldi.  
Conclusioni, credo che ci mancava proprio questa cosa per i giocatori incalliti… questa novità può rendere ancora più frenetica la voglia di gioco e il conseguente sperpero di soldi.  
Lo stato ci dice di giocare con responsabilità, ma ci incita a giocare lo stesso e soprattutto senza limiti

Niente bilanci

Eccolo che sta arrivando un nuovo anno.
Per questo motivo molti fanno dei bilanci, vedono un pò cosa gli è piaciuto e cosa non gli è piaciuto dell’anno che sta finendo. Sinceramente non me la sento di fare bilanci anche perchè non è mia abitudine farlo, cosa dire allora??
Speriamo che il nuovo anno possa donare cose belle, tutti lo speriamo… ma io non voglio illudermi più di tanto, ogni volta spero, spero e poi non cambia nulla.
Di conseguenza non farò previsioni, vivrò ogni giorno normalmente, dicono che le cose inaspettate siano le migliori, se arriveranno vi avviso  😀
Non mi resta che augurare Buon anno a voi amici di blog, alle vostre famiglie, ai vostri affetti.
Solo una cosa desidero per voi, spero che nella vostra vita non manchi mai “La Salute”.
A presto, Emilio

anno

Anno 11

11Come da titolo, questo blog oggi compie la bellezza di 11 anni, e io ho 11 anni in più di quel 19 Novembre del 2005 lontano anni luce…
Sono cambiate tante cose da quel giorno, alcune sono state scritte qui, altre me le tengo per me. Oramai questo mio diario on line viene aggiornato saltuariamente, putroppo non ho molte idee e tempo per farlo.
Questo non significa che siamo attivati alla parola The End, ma sicuramente è un interesse antico ed è una fortuna che ci sia ancora.
Molti blogger hanno gettato la spugna, altri sono stati capaci di traformare il blog in qualcosa di redditizzio (non ho la minima idea di come abbiano fatto, boh). Duque auguri a questo spazio – oddio lo chiamo ancora spazio perchè prima era un windows spaces – credo che siano pochi quelli che mi seguono dall’inizio, complimenti anche a loro per la costanza e la pazienza che hanno per leggere quello che scrivo e ho scritto in precedenza. Buona giornata a tutti, Emilio
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: