Un pensiero al centro Italia

Questo periodo è davvero brutto per l’Italia, tra terremoto, neve e incidenti non si sa più cosa fare.
Dicono che ci saranno due forti scosse di terremoto nuovamente nel centro Italia ma non si sa quando e come, giustamente le popolazioni sono esasperate, chi non lo sarebbe?
C’è gente che ha perso tutto, altri invece non stanno messi meglio – vedi gli agricoltori con gli animali senza stalle e riparo – il mio pensiero è per loro e per tutte le famiglie rimaste senza casa…
Speriamo che le cose possano cambiare, c’è un detto che dice che dopo la tempesta arriva l’arcobaleno, me lo auguro davvero.

neve
Foto del Il gazzettino di Belluno

Niente bilanci

Eccolo che sta arrivando un nuovo anno.
Per questo motivo molti fanno dei bilanci, vedono un pò cosa gli è piaciuto e cosa non gli è piaciuto dell’anno che sta finendo. Sinceramente non me la sento di fare bilanci anche perchè non è mia abitudine farlo, cosa dire allora??
Speriamo che il nuovo anno possa donare cose belle, tutti lo speriamo… ma io non voglio illudermi più di tanto, ogni volta spero, spero e poi non cambia nulla.
Di conseguenza non farò previsioni, vivrò ogni giorno normalmente, dicono che le cose inaspettate siano le migliori, se arriveranno vi avviso  😀
Non mi resta che augurare Buon anno a voi amici di blog, alle vostre famiglie, ai vostri affetti.
Solo una cosa desidero per voi, spero che nella vostra vita non manchi mai “La Salute”.
A presto, Emilio

anno

La luce del mondo

Rieccoci a Natale, tra un pò giungerà tra noi Gesù, la luce del mondo. Un mondo martoriato dalle guerre, dal terrore degli attentati, e nel quale ci sono tanti problemi e preoccupazioni.
Il mio augurio è che il cuore degli uomini possa cambiare, che ci sia ancora la speranza di un futuro diverso nel quale la gente possa ritornare a credere alla pace con la fine di tutte queste cose brutte.
Un saluto a voi lettori e commentatori che continuate a seguire questo blog (che ormai scrivo saltuariamente),  Buon Natale a voi tutti e alle vostre famiglie 🙂
Natività
Natività presa da: cesidian.ch
Ps: per la cronaca, wordpress mi avvisa che questo è il post n. 500

Anno 11

11Come da titolo, questo blog oggi compie la bellezza di 11 anni, e io ho 11 anni in più di quel 19 Novembre del 2005 lontano anni luce…
Sono cambiate tante cose da quel giorno, alcune sono state scritte qui, altre me le tengo per me. Oramai questo mio diario on line viene aggiornato saltuariamente, putroppo non ho molte idee e tempo per farlo.
Questo non significa che siamo attivati alla parola The End, ma sicuramente è un interesse antico ed è una fortuna che ci sia ancora.
Molti blogger hanno gettato la spugna, altri sono stati capaci di traformare il blog in qualcosa di redditizzio (non ho la minima idea di come abbiano fatto, boh). Duque auguri a questo spazio – oddio lo chiamo ancora spazio perchè prima era un windows spaces – credo che siano pochi quelli che mi seguono dall’inizio, complimenti anche a loro per la costanza e la pazienza che hanno per leggere quello che scrivo e ho scritto in precedenza. Buona giornata a tutti, Emilio

Ciò che non si dimentica

misericordiosiE’ passata già più di una settimana dalla partenza per Lourdes, un altro pellegrinaggio è stato archiviato incontrando persone nuove e altre già conosciute.
Ringrazio il Signore per avermi permesso di partecipare nuovamente a questo.
Quelli passati a Lourdes sono giorni indelebili, ma nonostante tutto per ricordare un momento serve anche una foto o un video. Bene da un pò riesco anche a realizzare un video fatto sia di foto che di video, unisco il tutto e questo che trovate sotto è il risultato. Se volete potete esprimere il vostro parere nei commenti qui sotto. Mettetevi comodi e armatevi di pazienza, la durata del video in questione è di 50 minuti. 🙂

Lourdes nel Dna

Lourdes, la prima volta che ci andai da volontario aiutai un disabile in carrozzina, inizialmente non ci feci caso, ma successivamente mi resi conto che quel disabile era un prete.
Entrambi eravamo felici di stare lì, lo portai in giro per il santuario e quando avevamo finito di visitare i vari luoghi mi chiese di portarlo in una libreria.
Arrivati li mi disse: “Scegli quello che vuoi”, cercai di fargli capire che io ero lì per aiutare senza alcun interesse, ma vista la sua insistenza presi un libro sulla storia di Lourdes.
In seguito lo riaccompagnai all’ospedale salutandolo, non l’ho più rivisto.
Questa è una delle tante storie dei pellegrinaggi e ogni volta c’è sempre un qualcosa da ricordare.
Sono tanti anni che vado a Lourdes, non so quanti post ho scritto qui su questa cittadina francese, ma ogni anno è un esperienza diversa.
Dal giorno 26 Settembre al 2 Ottobre non ci sarò, vi porto tutti nelle mie preghiere  🙂
wpLa grotta di Massabielle Ph Emilio Alfano 2015

Usa e getta?

rifiuti finestrino
Recentemente mi sono imbattuto su un articolo dell’Ansa che dice che chi getta dalla propria auto qualsiasi tipo di rifiuto in strada rischia una multa fino a 400 euro. Anche il codice della strada lo dice [Articolo 15].
Ora il mio pensiero è, ma per avere una multa ci devono essere i controlli, chi li fa questi controlli??
Purtroppo qui non li vedo, forse in altre città sono più attenti..
Un ultima considerazione, credo che chi butta le cose per strada prima di tutto non ha rispetto per la propria città e sopratutto non sà il significato della parola senso civico..
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: