La processione dei misteri

Di solito in questi giorni che precedono la Pasqua – prima che ci fosse l’emergenza sanitaria – si svolgeva la consueta processione dei misteri. Per me che sono cattolico era un appuntamento quasi immancabile, dopo il lavoro mi recavo di corsa per vedere, fotografare e filmare il tutto.
Questi eventi – come tradizione popolare – erano molto seguiti, infatti la piazza antistante la Basilica di San Nicola risultava gremita di devoti e curiosi, ecco oggi tutto questo mi manca.
Mi manca lo stare lì a seguire emozionato l’evento che si svolgeva sotto i miei occhi, e parteciparvi.
Oggi tutto questo è fermo, non ci sono più processioni e non ci sono funzioni nella loro interezza, ieri per esempio alla messa in cena domini che ho seguito in tv, non è stata fatta la tradizionale e significativa lavanda dei piedi che Gesù compie nell’ultima cena.
La Pasqua che stà arrivando non sarà come quelle di anni fa, sarà più triste come è già successo lo scorso anno, spero tanto un giorno di poter rivivere le emozioni che un tempo davo per scontato, nessuno avrebbe mai immaginato che si verificasse una situazione del genere.
Cos’altro dire, con questo post malinconico, vi auguro una serena Pasqua auguramdomi che tutto possa ritornare non dico come prima ma che gradualmente la quasi “normalita” ripopoli le nostre giornate.
A presto, Emilio

Qui in basso vi lascio l’ultimo video che ho realizzato nel 2019 sulla processione dei misteri, buona visione

15 Responses to La processione dei misteri

  1. silvia says:

    Tanti Auguri di Buona Pasqua 🙂

  2. MARGHIAN says:

    Buona Pasqua, grazie della visita, ciao 🙂

  3. MARGHIAN says:

    Non c’e stato nemmeno il via crucis al mio paese, mi sa che la limitazione della liberta’, (perche’ come cantava giorgio gaber liberta’ e’ partecipazione, e non possiamo partecipare a nulla o quasi…), oltre ad altri fattori, sia la croce che dobbiamo portare. Io poi, vivendo da solo, non vedere gli amici, ma solo whats app, e’ ancora peggio”. Pazienza.
    Buona Pasqua Emilio, ciao 🙂

    • Emilio says:

      Purtroppo il periodo non permette di andare in giro liberamente, anche se ci sono tanti che girano senza rispettare le regole…Per questo motivo – forse – siamo ancora costretti a limitare gli spostamenti e fare attenzione quando dobbiamo andare da qualche parte per necessità..
      Ti capisco che vivendo soli la cosa si amplifica notevolmente, speriamo che con le vaccinazioni possiamo uscire da questa cosa in modo definitivo. Vedremo.
      Ciao Marghian, serena Pasqua a te 😉

  4. S. says:

    Buona Pasquetta Emilio

  5. lucetta says:

    Capisco il tuo dispiacere per i riti mancati ed il tuo desiderio che tutto torni come prima. Mi auguro solo che questo periodo così buio ci faccia riscoprire il valore di tutto quello che ci è mancato ed a cui eravamo abituati. Per fortuna che quest’anno le chiese non sono rimaste chiuse e quindi abbiamo potuto frequentare con i dovuti accorgimenti. Santa Pasqua Emilio, siamo nell’ottava per cui perfettamente in tempo per farti gli auguri.

    • Emilio says:

      Non sai quanto mi manca Lucia…
      È da diversi anni che vado in giro a documentare eventi religiosi e non, restare invece fermo senza poter fare niente mi da tremendamente fastidio.
      Speriamo che questa situazione abbia una fine, siamo così da più di un anno e non si riesce a trovare una soluzione per ritornare alla normalità..
      Confidiamo nei vaccini, è l’unica arma che abbiamo…
      Grazie per i tuoi auguri, serena Pasqua anche a te.

  6. lucetta says:

    Comprendo il tuo disagio. Io che sono anziana cerco di superarlo pensando a quelli che sono immobili in ospedale e capisco che stare dentro casa è un sacrificio minore. Personalmente più che nei vaccini spero nell’aiuto di Dio che ci renda consapevoli di quanto abbiamo bisogno del SUO AIUTO. Coraggio Emy, buona vita.

    • Emilio says:

      Eh certo Lucia, meglio stare a casa che altrove… Confidiamo nel Signore che tutto questo periodo allucinante passi in fretta.
      Buona vita anche a te 😉

  7. Alidada says:

    eccomi qua da te mio caro Emilio, ma dove si trova il tuo paese? In che provincia? Scusa, ma non l’ho capito, forse mi è sfuggito… Buon giovedì

    • Emilio says:

      Ciao Alidada, sono pugliese, precisamente di Bari città. Forse non hai visto la voce in alto a ai post: “Pillole sull’autore”.
      In tanti non ci vanno da tempo e di conseguenza – se non trovano post recenti nei quali parlo della mia città – non capiscono di dove sono.
      Buona serata, a presto 😉

      • Alidada says:

        grazie Emilio della tua precisazione, adesso cercherò di ricordarmene 🙂 Io nel mio blog ho scritto “un po’ di me” ed è più chiaro per i curiosi che passano ..o almeno…lo penso 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: