Ingorghi da stress

Si sa che guidare in mezzo al traffico è davvero una delle maggiori forme di stress, lo conferma anche una ricerca realizzata da Tom tom  a livello europeo che ha conivolto quasi 10.000 persone.
Test medici e psicologici hanno rilevato che bastano 20 minuti di ingorghi e strombazzamenti per far salire lo stress a livelli pericolosi (per gli uomini sette volte più che per le donne). Vertigini, difficoltà respiratorie, dolori muscolari e di pancia, oltre alla riduzione della capacità di guidare.
Per questo io preferisco spostarmi a piedi se il tragitto è accessibile, mi sposto con l’auto solo se non posso farne a meno.
Voi che ne pensate??

13 Responses to Ingorghi da stress

  1. popof1955 says:

    Tempo fa ho eseguito una misurazione della pressione sanguigna e battiti cardiaci durante una normale giornata di lavoro, le linee del tracciato nelle ore passate nel traffico cittadino erano quelle più alterate.

    • Emilio says:

      Immagino…sicuro stare in mezzo al traffico non porta nessun giovamento.
      Ciao buona giornata 🙂

  2. Silvia says:

    Che è per quello che non guido ormai da tanto tempo, buona giornata! 🙂

    Date: Wed, 11 Nov 2015 06:10:27 +0000 To: silvia-1959@live.it

    • Emilio says:

      Eh già, se potessi non guiderei anch’io ma per spostarmi a lavoro sono costretto.
      Ciao Silvia 🙂

  3. Rebecca Antolini says:

    Ciao Emilio noi ogni weekend scappiamo da verona tropo stress, andiamo a Rosolina Mare durante il periodo autunale, invernale e primaverile per evitare rumori d’auto e moto e sopratutto l’affolamento della gente;)
    …abbi una buona festa di San Martino un abbraccio Pif .. vedi anche qui https://rebeccaantolini.wordpress.com/2015/11/11/la-festa-di-san-martino-con-le-lanterne/

    • Emilio says:

      Fate bene a scappare, ogni tanto serve riconciliarsi con la natura 🙂
      Buona festa di San Martino anche a te Rebecca, un abbraccio.

      • Rebecca Antolini says:

        ci scappiamo anche vederdi… e poi la sera festeggiamo il nostro san Martino 😉

      • Emilio says:

        Brava 🙂

      • Rebecca Antolini says:

        😉

  4. lucetta says:

    E’ uno stress che ho sofferto molto da giovane cioè quando lavoravo ed ero costretta a spostarmi con la macchina da casa a scuola. La distanza era tra Roma nord e Roma sud. Al mattino mi alzavo presto e riuscivo ad evitare il traffico ma al ritorno era impossibile. Non ti dico le volte che sono rimasta imbottigliata nel traffico della tangenziale e non esistevano ancora i cell. per poter avvisare il marito. Ora mi muovo solo nel quartiere per cui il problema non sussiste.
    Forza Emy, sei giovane, e se hai la possibilità di spostarti a piedi allora sei fortunato.

    • Emilio says:

      Immagino bene lo stress che hai subito, nelle grandi città sicuro la cosa è amplificata. Questa si è grande come città ma non come Roma.
      Ben per te che ti muovi nel tuo quartiere a piedi, io posso farlo sono la distanza è accessibile e non troppo impegnativa, ciaoooo 🙂

  5. Rita says:

    Negli ultimi tempi sto guidando pochissimo ed ho il mio autista personale, mio marito. Quando siamo nel traffico e lo vedo stressato, gli dico di stare sereno perchè possiamo approfittarne per fare quattro chiacchiere…. e il tempo passa presto! 🙂

    • Emilio says:

      Ciao Rita, ti consiglio di guidare ogni tanto perchè poi si perde la pratica 🙂
      Credo che le chiacchiere quando si è bloccati nel traffico diventino più di quattro, magari sei o sette, ma almeno come dici, il tempo passa prima.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: