Il fascino di Bari tra chiese e archi

Bari 067

Bari (Photo credit: Roller Coaster Philosophy)

Scoprire tutti i profili architettonici della Basilica di San Nicola e il museo che conserva parte del tesoro del santo patrono. Oppure approfondire la conoscenza del quartiere che Gioacchino Murat volle per la nuova zona barese, a ridosso dell’antica città medioevale. E perchè non perdersi nella Bari fortificata e visitarla di arco in arco, per conoscere il cuore delle famiglie nobili baresi, tra archi storici e medioevali (fonte pugliarte.it).
Bari apre le sue porte e si lascia scoprire, attraverso visite guidate all’insegna di itinerari dempre nuovi. Gli angoli della città, in particolare il borgo antico, si prestano a precorsi culturali, miscelando l’arte alle tradizioni locali. Affacciata sull’Adriatico, porta aperta al vicino oriente, annunciata dalla muraglia antica e protetta del castello Svevo, Bari vecchia offre delle immagini suggestive di un ambiente urbano e sociale alquanto rari. L’emarginazione urbanistica rispetto all’espandersi della città nuova, ha finito per renderla quasi un’isola che ha conservato integri usi, costumi e sapori della Bari del passato. Tra le bellezze da non perdere, La chiesa di Santa Maria del Buonconsiglio e Santa Scolastica, la Chiesa di San Domenico, Palazzo Simi, Santa Teresa dei Maschi e la lunga serie di suggestivi archi.
Qui un filmato molto bello che ho trovato sulla mia città 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: