Shampoo e taglio

barbiere0Nonostante le apparenze i miei capelli non sono tantissimi, ma anch’io durante il corso dell’anno devo recarmi dal barbiere per accorciarli quando crescono.
Bene l’altro giorno ci sono andato, dopo aver fatto tutto e aver tagliato ciò che c’era in più, il mio amico barbiere che conosco da anni mi dice: ti lascio un biglietto con il mio numero, dal mese prossimo chiudo, le spese sono tante e proprio non ce la faccio. Se vuoi mi devi chiamare e vengo a casa tua.
Resto stupito, poi prendo il biglietto e lo saluto.
Ecco gli effetti della crisi e delle continue tasse sui piccoli cosa fanno…in molti alzano bandiera bianca!
Qui in Italia invece di andare avanti stiamo andando indietro, negli anni 30 c’erano i barbieri ambulanti che giravano con una bicicletta attrezzata per shampoo barba e taglio, i soldi eran pochi per potersi permettere un locale.
Nel contempo ho visto nei pressi di casa una nuova attività commerciale da barbiere, con mio stupore è cinese…

barba

Rarissima bicicletta anni 30′ da barbiere ambulante
Annunci

31 Responses to Shampoo e taglio

  1. icittadiniprimaditutto says:

    Reblogged this on i cittadini prima di tutto.

  2. liù says:

    Questi sono i risultati di 13 mesi di politica Monti/Salva Italia !!
    Ha riportato il Paese 60 anni indietro,e ancora non è finita!
    Ciao Emilio ,buona domenica di Epifania.

    • Emilio says:

      E lo so, ci sono tanti esempi putroppo…chissà che altro succederà…
      Ciao cara, buona Epifania anche a te 🙂

  3. in fondo al cuore says:

    Purtroppo sono tanti quelli costretti a chiudere, soprattutto nelle piccole attività……siamo davvero messi male, speriamo che cambi qualcosa…..speriamo soprattutto che non ritornino a governare sempre gli stessi! Buona domenica Emilio un abbraccio!

    • Emilio says:

      E già non ci resta che sperare in un cambiamento radicale, chissà se avverrà mai…
      Buona serata Silvia, un abbraccio a te 🙂

  4. bAH….
    Anche qui molti chiudono… e, quelli che aprono negozi ed altre attività sono solo cinesi…
    sinceramente… io, dal cinese non andrò mai a tagliare i capelli….

    • Emilio says:

      E’ una cosa diffusa, tra un pò saremo noi a essere in minoranza, i cinesi sono dappertutto!
      Neanche io ci andò mai dal barbiere cinese, chissà che prodotti usa…

      • stesso mio pensiero……

  5. Deborath says:

    Che tristezza, Emilio, queste sono le più grande sconfitte del nostro governo, ahimè, e la cosa più brutta è che a loro non sembra importare nulla, anzi….
    Un abbraccio triste…

    • Emilio says:

      Sai cosa importa ai politici? Solo i propri interessi, tutto il resto è un problema di altri…
      Un abbraccio a te 🙂

      • Deborath says:

        Già… 😦
        Ma come i spieghi il fatto che siano sempre le stesse facce a ripresentarsi e la gente vada ancora a votare????
        Non trovi che tutto questo sia incredibile???? o.O

      • Emilio says:

        Ci sono sempre le stesse facce perchè hanno il sedere ben incollato alla poltrona…
        La gente che va a votarli è stupida e non apre gli occhi su quello che hanno cusato questi personaggi…

  6. lucetta says:

    Rimani fedele al tuo barbiere e fallo venire a casa. E’ un modo per aiutarlo. Ci salveremo se ci facciamo carico gli uni degli altri. Non andare dal cinese, anche se ti facesse pagare meno.
    Ciao Emy e buon anno.

    • Emilio says:

      Ma non ci penso nemmeno ad andare dal cinese…Ho visto che ha i prezzi bassi ma non mi fido! All’occorrenza richiamerò il barbiere perchè come dici tu ci dobbiamo aiutare tra di noi.
      Buon anno anche a te Lucia 🙂

  7. Hariel says:

    un barbiere cinese?????????????
    O.o ma dai…
    siamo messi proprio male..troppe attività chiudono…mi sa che è proprio vero che si stava meglio quando si stava peggio!

    • Emilio says:

      Certo è cinese!
      Qui c’è l’invasione di attività commerciali cinesi, ma possibile che non ci sono dei controlli? Come fanno questi a avere tutti questi soldi per tante attività? Boh
      E’ vero si stava decisamente meglio prima 😉

  8. Che tristezza..non ci resta che studiare il mandarino!,,,,

    • Emilio says:

      Il mandarino non lo studierò per una questione di principio!! Se poi lo studi tu mi dai qualche ragguaglio 🙂

      • Chin chiu ha ! 😀

      • Emilio says:

        Prego? 😀

  9. popof1955 says:

    Ricordo che nel 1975 un mio ex collega di lavoro, padre di tre figli, visto il costo del barbiere, decise di imparare a far da se, gli abbiamo fatto da cavia in tanti, felici di dargli una mano 🙂

    • Emilio says:

      Chissà chi è stata la prima cavia 😀
      Poi magari un pò alla volta uno prnde la mano ma inizialmente è un problema, non tanto per chi si improvvisa barbiere ma di chi si fa tagliare i capelli!!

      • popof1955 says:

        Come pensi che sia nata la pettinatura punk? 🙂

      • Emilio says:

        Ah ecco da dov’è nata 😀

  10. Donatella says:

    E non è l’unico caso, purtroppo…qui nel giro di un mese hanno chiuso un sacco di attività, fra cui l’unico servizio di spesa a domicilio…pensa che ormai nella mia zona mancano anche i bus, le aziende hanno ridotto le corse e quelle che restano spesso e volentieri saltano…ma dove sta il progresso?? Quarant’anni fa si stava molto meglio…

  11. siamo tornati indietro negli anni, la gednte non butta più niente.e ci taglieremo i capelli da soli

    • Emilio says:

      Magari saperli tagliare da soli 😀

  12. ultimamente lo sento spesso… crisi e chiudo.. crisi e cambio casa perché in questa ci sono troppe spese… crisi e solo gli stranieri sembran far soldi perciò devo chiudere perché la concorrenza è tanta…
    ma ti dirò i negozi di questi stranieri sembran fatti con lo stampino… tutte sartorie, massaggi, parrucchieri e kebab.. non che abbia da ridire, però…. la monotonia mi stanca e mi fa una rabbia non poter più andare in un negozio che mi piaceva quello dove il rapporto con il cliente era tutto.. invece adesso molto spesso sei servito con freddezza e poca importanza…

    • Emilio says:

      Prima era tutta un’altra cosa… qui in Italia una volta gli stranieri erano rari, adesso invece ce ne sono tanti – non che mi dispiaccia sia ben chiaro – ma anche a me mancano i piccoli negozianti di quando ero piccolo….
      Spero un giorno di non sentirmi straniero io nella mia nazione…

  13. anch’io! 😦

    • Emilio says:

      la pensiamo uguale 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: