10 anni con l’euro

1 Euro coin - 2008 - map of Europe

Image by ell brown via Flickr

Era il 1 Gennaio del 2002 quando le banconote e gli spiccioli di Euro sono arrivati nelle nostre mani e in quelle degli altri popoli che fanno parte della comunità Europea.
Ricordo come se fosse ieri la gente che quel giorno si recava ai Bancomat per prelevare i primi Euro, quanta curiosità e gioia, vedere la novità che avrebbe cambiato la vita di tantissime persone.
Adesso sono passati 10 anni, ma siamo felici del passo fatto? Ci siamo arricchiti entrando nella famigerata Europa? Qualcuno ci diceva che saremmo stati meglio…
Sinceramente al contrario di quelli che oggi pensano che il passaggio all’Euro sia stata una cosa buona, io credo che non sia proprio così. S’è perso il potere di acquisto, la gente è diventata più povera anche perchè gli stipendi non hanno avuto aumenti come è successo per tutte le cose che bisogna acquistare per sopravvivere.
Ho ancora delle Lire conservate in un raccoglitore, che nostalgia…
Annunci

46 Responses to 10 anni con l’euro

  1. strangethelost says:

    Sono totalmente d’accordo con te sull’Euro che ci ha resi tutti più poveri! Fosse per me tornerei in un battibaleno alla nostra cara vecchia e bistrattata Lira…. E chissà che con tutta stà crisi in tutta l’Eurozona che questo mio desiderio non sia più vicino di quanto si creda!!
    Mi piace il tuo blog!! Ciaoooo

    • Emilio says:

      Infatti, siamo molto più poveri…Sarebbe bello ritornare alla Lira, ma molti economisti lo sconsigliano, perchè se ritorna la lira perderemmo un sacco di soldi in più.
      Vedremo ciò che succede! 🙂
      Grazie per i complimenti, benvenuta
      Ciaooooooo

  2. in fondo al cuore says:

    Per me ci abbiamo solo rimesso per tante cose…..primo il potere d’acquisto, ma poi ci sono andate dietro tantissime altre cose, come regole e quantitativi prefissati nell’agricoltura e negli allevamenti che hanno solo creato una marea di problemi. Staremo a vedere…..non credo che faranno fallire l’Europa e l’Euro…..ma se così fosse non mi dispiacerebbe per niente! Buona giornata Emilio un abbraccio!

    • Emilio says:

      Secondo me è stato un passo indietro entrare in Europa, solo che all’epoca ricordo che si vociferava che se non entravamo saremmo stati tagliati fuori dall’economia europea.
      Come te non penso che faranno fallire l’Euro, sicuramente ci sono molti che hanno interesse per fare in modo che questo non accada.
      Buona giornata a te
      Un abbraccio! 🙂

  3. Angela says:

    L’unico vantaggio che ci ha portato l’euro è stato quello di essere una moneta unica per i paesi che vi hanno aderito e quindi prima di un viaggio possiamo risparmiarci di passare in banca a cambiare i soldi…per il resto sono totalmente d’accordo con te Emilio!
    Buon pomeriggio 🙂

    Angy

    • Emilio says:

      Infatti il cambio non si fa se si viaggia, per il resto ce ne sarebbero di cose da dire 😀
      Buona giornata Angy, ti abbraccio

  4. *Annamaria* says:

    Ricordo quel periodo del passaggio!!! 🙂
    Andavo alla ricerca di banconote e monetine nascoste nelle tasche o nelle borse (cose che con l’euro non succede mai!!! Non so voi, ma a me non capita mai di trovare degli euro in tasca, mentre con la lira mi succedeva spesso!!) per poterle cambiare o da usare per fare la spesa. Nei mesi del passaggio (da gennaio ad aprile credo) si poteva pagare sia in lire che in euro e spesso mi ritrovavo a pagare in lire e a ricevere il resto in euro! 🙂
    Ricordo che mi piaceva questo passaggio, sapevo che stavo vivendo una fase storica importante e che avrei potuto dire: “io c’ero”!!! Mi sembrava così lontano il tempo in cui avremmo usato l’euro con disinvoltura e ora siamo arrivati (anche se ancora oggi a volte faccio il confronto con la lira per rendermi conto del valore di alcune cose o dell’assurdità dei prezzi che abbiamo raggiunto).
    In quel periodo io addirittura pensavo che ci sarebbe stata una leggera diminuzione dei prezzi: visto che, ad esempio, 10.000 lire corrispondono a 5,16 euro, immaginavo che avrebbero approssimato a 5 euro, mi sembrava esagerato approssimare, ad esempio a 5,50! Non potevo mai immaginare che invece 10.000 lire sarebbero diventate 10 euro!!!! Ed è questo che ci ha rovinato!!!!

    • Emilio says:

      Ma lo sai che anche a me non capita più di ritrovarmi in tasca gli Euro, con le Lire avevo il tuo stesso problema 🙂
      Certo era una fase storica e la stavamo vivendo, c’ero anch’io! Il confronto io lo faccio quasi sempre, caspita sono passati 10 anni e continuo a pensare in Lire 😀
      Magari i prezzi diminuivano…invece è stato un aumento di tutto!!!
      Speriamo che le cose un pò alla volta si sistemino, chissà…

  5. popof1955 says:

    Se si tornasse alla £ con il cambio a 1936,27 sarebbe anche accettabile, ma chi darebbe 2400 £ per un accendino o un quotidiano, o 6500 £ per un chilo di pane, o 3500 £ per un litro di benzina? No, ormai mi sono abituato all’aeuro, ci fregherebbero di sicuro e molto di più fissando il cambio di ritorno a 1 a 1000.

    • Emilio says:

      In qualsiasi modo ci fregano comunque, sia in Lire che in Euro, ma il ritorno della Lira lo vedo solo nei nostri pensieri, credo che non succederà mai…

      • strangethelost says:

        Forse invece ci siamo più vicini di quanto si creda a ritornare alla nostra vecchia moneta!!
        Ho letto molto e si vocifera che forse saranno solo un paio di Stati a ritornare alla loro vecchia valuta( Grecia e italia ) !! Poi ho anche letto che l’UNICREDIT sta mettendo in guardia i clienti che vorrebbero investire che i loro investimenti potrebbero essere improvvisamente svalutati a causa del fallimento dell’euro e conseguente inflazione !!
        Non so se tutto questo sia vero ma lo spero ardentemente e da come stanno stanno andando le cose hanno voglia a creare manovre su manovre che ci stanno riducendo peggio di un paese del terzo mondo!! Si devono arrendere e capire che l’Italia non può più affrontare ulteriori sacrifici!! Secondo la mia umile opinione sacrifici per sacrifici almeno facciamoli con la nostra Moneta Sovrana e scommetto che entro 3/4 anni ci riprenderemo come si riprese L’argentina quando si sganciò dal dollaro e riprese a stampare la sua moneta !! Tutto questo che noi poveri ignoranti del popolino abbiamo capito,loro i grandi Economisti dei miei stivali fanno gli gnorri ,sennò come farebbero a proteggere le loro CARE banche!! Tanto mica sono loro che si sono ridotti a contare il centesimo!!
        Ciao Emilio,ti auguro Buon fine settimana.

      • Emilio says:

        Chissà se questa cosa ha un minino di verità, sarebbe bello rivedere la Lira 🙂
        Vedremo quello che accade e cosa decide il governo per il bene della nazione, se davvero ci tengono un pò oltre a tenere solo ai propri interessi…
        Buon fine settimana anche a te 🙂

  6. Simona says:

    Ciao Emilio siamo più poveri sì, speriamo nn i sentimenti però.. Buona Epifania 🙂

    • Emilio says:

      Ciao Simo!
      Certo non dobbiamo mai essere poveri nei sentimenti, penso che tu sei davvero ricca in questo 🙂
      Buona Epifania, ti abbraccio

  7. semplice1 says:

    E’ vero, siamo più poveri..ma non è l’euro il responsabile, La colpa è della disonestà dei commercianti e della totale assenza di controlli da parte delle autorità competenti!! Sin da subito dovevano fioccare multe e sanzioni a chi spudoratamente e allegramente tramutava le mille lire ad un euro che invece erano il suo doppio!!! Certo che il potere d’acquisto si è notevolmente ridotto..le cose sono rincarate del mille x mille e i salari e gli stipendi invece sono rimasti invariati al corrispettivo valore della lira. Non mi era mai successo di comprare fino al 2001 i pomodori ad agosto a 1800 lire!!! Fino a quella data nei mercato li trovavo a 200 lire. Un cornetto a colazione 80 centesimi sono quasi 1600 lire…l’avremmo mai comprato a quel prezzo? Tanto per fare un esempio.
    Mi torna un detto delle mie parti: il pesce puzza dalla testa!
    A presto…ciao
    Vera

    • Emilio says:

      Anche questo è vero, i commercianti con l’arrivo dell’Euro ci hanno calcato la mano…
      La cosa grave – come dici tu – è che non ci sono stati controlli adeguati, con sanzioni e multe salate volevo vedere se i prezzi sarebbero lievitati…
      E’ aumentato tutto, anche un quotidiano che costa € 1.20 [£2.400] in Lire nessuno si sognerebbe di pagare quella cifra.
      Ciao Vera, buona giornata
      Emilio 😉

  8. strangethelost says:

    Devo dirti che sull’argomento Euro/Default ho letto molto ,e non so perchè ma ho l’impressione che chi ha creato ad arte questa crisi Mondiale ( Sono ultra convinta che sia stata creata apposta ) Abbia in mente qualcosa di spettacolare 🙂 Per esempio come riuscire a far fallire l’intera Europa !! Forse la mia è FantaPolitica,ma chi vivrà vedrà !!
    Ciao Emilio ,Buona Epifania.:D Liù

    • Emilio says:

      Non so se questo sia stato creato di proposito, può darsi che abbia ragione tu.
      E poi a che pro far fallire l’intera Europa? Ti riferisci agli Stati Uniti?
      Vedremo quel che succede…
      Ciao cara, buona Epifania anche a te 🙂
      Emilio

  9. marta says:

    anch’io guardo le vecchie lire conservate in un cassetto con nostalgia e perplessità perchè i vantaggi non li vedo, anzi oggi lavoro più di prima ma metto da parte meno di prima… chissà forse sbaglio io qualcosa

    • Emilio says:

      Marta, non sei tu che sbagli, prima riuscivi a mettere da parte più soldi perchè i costi non erano così elevati.
      Adesso le spese sono aumentate, ma gli stipendi sono sempre gli stessi di quando c’era la Lira, per questo non ci si ritrova più.
      Grazie per il tuo saluto, ci sentiamo presto 😉

  10. lucetta says:

    Vista la situazione in cui siamo sembrerebbe che sia stato un grosso errore e qualcuno che se ne intende dice che se avessimo il coraggio di tornare alla lira…..ci salveremmo.
    Non m’intendo di economia, per cui non riesco a capire dove sta il meglio per la nostra Italia.
    Ciao Emy, rimaniamo in attesa e cerchiamo di essere ottimisti…..nonostante tutto.

    • Emilio says:

      Onestamente non ci capisco nulla di economia, c’è chi dice che ci salviamo se restiamo così, ora tu mi dici il contrario…una cosa è certa avrei preferito avere la cara vecchia Lira e stare fuori dall’Europa che a mio vedere poi non ci ha portato tutte queste agevolazioni…
      Restiamo in attesa alla finestra!
      Buona giornata Lucia 😉

  11. jash says:

    non valgono + le lire che conservi, Monti appena è entrato al governo (1° settimana se non sbaglio) le ha rese magicamente carta straccia… non te le riconoscerà neanche + la banca centrale, sarebbero state ancora valide per molto tempo……

    • Emilio says:

      Non me ne frega niente che non valgono nulla, la lira è una cosa di noi Italiani, fa parte della nostra storia, questo posto l’Euro non lo conquisterà. Monti può fare ciò che vuole, a me la carta straccia piace ancora! 😀

  12. Io non so come sarebbe se ora ci fosse la lira. Ho la sensazione che con tutte le turbolenze che ci sono state in questi dieci anni, la nostra moneta sarebbe stata sbalzata come un fuscello, il cambio verso le monete forti sarebbe andato alle stelle, e noi non saremmo stati certo meglio…
    Però non si può dire.
    Certo, tutto quello che è stato fatto poteva essere fatto meglio, e il nostro potere d’acquisto preservato. Ma c’erano troppi interessi in gioco…

    • Emilio says:

      Questa cosa non potremmo mai saperla perchè oramai c’è l’Euro.
      Dovevano tutelare i cittadini da commercianti senza scrupoli che specie all’inizio dell’entrata in vigore della nuova moneta, hanno aumentato tutto a discapito della povera gente…

  13. gioiadi says:

    grazie del tuo passaggio nel mio blog
    il discorso lire-euro è complicato e io credo che pensare di tornare indietro adesso sia impossibile ,certo che era meglio avevamo tutti 10 anni di meno
    dici niente ?
    cmq buona giornata a te

    • Emilio says:

      Bè sinceramente ci sono già passato giorni fa dal tuo blog 🙂
      Magari avere 10 anni in meno, farebbe comodo un pò a tutti!
      Buona giornata e ri-benvenuta qui 😉

  14. L’odiato euro…
    ti riempi le tasche di queste monete e non riesci più a dare il giusto valore alle cose…
    Odio l’euro… ma, non proprio l’euro… ma, chi con l’entrata dell’euro ha aumentato tutto…. tranne i nostri stipendi…
    una volta con 50.000 Lire ci facevi la spesa minimo per una settimana. Oggi con 50 euro fai la spesa per il fine settimana…
    Mi mancano le 500 lire che mettevo nel salvadanaio 🙂
    bè….
    baci ed abbracci 😛

    • Emilio says:

      Infatti con la Lira si potevano acquistare tante cose, con l’euro non è così…
      Le 500 lire e anche gli altri spiccioli erano belli, i centesimi di euro dopo un pò diventano neri, mi sa che le monete sono di materiale scadente…
      Baci e abbracci anche a te :*

  15. lia says:

    Ciaoooooo Emiliooo ^_^
    passato bene l ultimo dell annoooo 🙂
    Spero tu stia bene .:)

    un bacione Lia

    • Emilio says:

      Ciao Lia!
      Si grazie l’ho passato bene 🙂
      Un bacione anche a te

  16. Donatella says:

    …già…care vecchie lire 😦
    Peccato non si possa più tornare indietro ( o almeno così dicono)
    Passate bene le feste? Ti rinnovo gli auguri per uno splendido anno nuovo. Un abbraccio!

    • Emilio says:

      C’è chi dice che si potrebbe tornare alla Lira, altri dicono di no, chissà chi ha ragione e cosa ci conviene di più.
      Si grazie le ho passate bene e tu?
      Grazie per gli auguri, ti abbraccio!

  17. Harielle says:

    ahi ahi ahi, dall’euro in poi tutto è rincarato
    forse sarebbe aumentato ugualmente, ma resta il dubbio
    ciao caro Emilio 🙂

    • Emilio says:

      E non solo un dubbio, ma molti 🙂
      Ciao, buona notte cara

  18. Ciao Emilio,
    Ti auguro un buon Domenica.
    Un abbaraccio grande, nikki

    • Emilio says:

      Ciao Nikki!
      Buona settimana, un abbraccio
      Smack!

  19. sonoqui says:

    Buongiorno Emilio, il Tuo post mi “commuove”, pensando alla cara Liretta mia.
    Ma se ricordo bene, “tutti dicevano che era un passo dovuto ,se no …
    Ma ricordo ancora meglio, il raddoppio e oltre dei prezzi da parte dei commercianti, appena dopo
    l’ingresso dell’Euro,mentre il governo taceva e tutt’ora tace.
    Una felice settimana
    Gina

    • Emilio says:

      Dicevano che dovevamo per forza accettare l’Euro.
      Il governo non dirà mai nulla sui costi, doveva dirlo all’inizio, ma ora a mio parere è troppo tardi…
      Buona settimana anche a te Gina 🙂

  20. Deborath says:

    Caro Emilio, io non ho mai guardato di buon occhio questa moneta, mi ha sempre spaventato e, nonostante l’euforia per le monete nuove, mi è sempre stato antipatico…
    L’Italia si è impoverita notevolmente, non ci sono stati controlli sui prezzi, ognuno ha fatto come meglio credeva: gli stipendi, però, soprattutto per gli statali, sono rimasti sempre uguali, mentre i prezzi tutti raddoppiati o triplicati….
    A me piacerebbe tanto poter ritornare alla cara buona vecchia lira…
    Ricordo che quando si cambiavano le 50000 lire, facevi una spesa enorme e ti rimanevano soldi per una settimana: ora esci con 50 euro, non compri nulla e non ti rimane neppure nulla in tasca…
    Non so come funzionerebbe con i debiti, se dovessimo tornare alla lira, ma tanto ormai, rovinati per rovinati….
    Io tifo per la lira!!!!!!!!!
    Un abbraccio…

    • Emilio says:

      Siamo tutti più poveri, tranne gli evasori e i politici!
      Anche a me piacerebbe ritornare alla Lira, chissà se accadrà mai rivederla nelle nostre mani 🙂
      Un abbraccio, mi auguro che tu stia meglio!

  21. Tutta una grande speculazione, caro mio…e le conseguenze le paghiamo noi…:(

    • Emilio says:

      Paghiamo sempre e comunque, anche se ce ne sarebbero di categorie che potrebbero pagare anche per noi…

  22. Io ho vissuto il passaggio dalla lira all’euro con entusiasmo, così come vivo tutti i cambiamenti in generale. Solo dopo mi sono accorta che in effetti i prezzi erano lievitati fino a raddoppiare, anche e soprattutto per la scarsità dei controlli (e eventualmente delle sanzioni!). Adesso, a distanza di dieci anni, posso dire che sento anch’io la nostalgia della nostra cara e vecchia lira, ma non credo che tornare indietro sarebbe un bene. L’impressione che ho sempre avuto, ma certamente sbaglierò, è che il cambio 1=1936,27 non fosse corretto, ma tant’è.
    In ogni caso non credo che fare il paragone con i prezzi odierni (es. un quotidiano 1,20 euro, o la pasta 0,80) non sia fattibile, teniamo presente che sono pure passati dieci anni! Il prezzo di questi beni, anche in lire, adesso sarebbe più o meno questo. Certo fa impressione, se ci facciamo mente locale. Ma spesso mentre paghiamo non ci rendiamo conto di quanto spendiamo effettivamente, il problema qui è il potere d’acquisto, più che la moneta.

    • Emilio says:

      Tra gli entusiasmi c’ero anch’io, forse con la lira oggi i prezzi sarebbero lievitati, ma non credo fino alle cifre in Euro.
      Questa è una cosa che non potremmo sapere perchè oramai la cara vecchia Lira è solo un ricordo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: