Considerazioni di un pellegrinaggio

.

Eccomi, con un po’ di ritardo ad aggiornare questo spazio. Sinceramente ho avuto da fare ma adesso finalmente sono qui davanti al monitor per fare delle valutazioni sul pellegrinaggio da poco terminato.

 

Considerazioni di un pellegrinaggio.

 La differenza tra un pellegrinaggio fatto come Pellegrino e quello fatto da volontario è notevole. Il Pellegrino ha molto più tempo per girare e muoversi. Mentre chi fa volontariato deve attenersi a orari e turni assegnatogli e rispettarli. Sia sul treno che quando si è arrivati a destinazione c’è sempre qualcosa da fare. 

Sul treno avevo il compito della distribuzione viveri, prima veniva distribuita la colazione, verso le 11.00 l’acqua, e poi il pranzo. Lo stesso accadeva nel pomeriggio prima l’acqua poi la cena. Avevo una bandana e i guanti per questioni di igiene. Tutto questo dal vagone 6 (il mio) al vagone 11.

Nel treno bianco c’è la cucina, la cappella e la radio. Queste tre cose vengono montate prima di partire e nel viaggio di ritorno quando si è quasi giunti a destinazione vengono smontate. Con altri due volontari all’andata e al ritorno ho montato e smontato tutti i cavi e le casse della radio che sono collocati in ogni vagone del treno.

Giunti a destinazione alla stazione di Lourdes ci attendevano tanti pullman ognuno dei quali aveva il compito di portare volontari e pellegrini ai vari alberghi. 

La mia giornata tipo era questa, mi svegliavo alle 5 di mattina, poi una doccia veloce e scendevo in albergo per fare colazione (sempre velocemente) poi correvo al Salus per prestare servizio.

Ma cos’è il Salus? Il Salus è una struttura di 11 piani di proprietà dell’U.N.I.T.A.L.S.I., dove vengono alloggiati i malati con problemi più o meno gravi, io prestavo servizio al secondo piano. 

Una volta arrivati al Salus bisognava portare i malati a fare colazione, e dopo recarsi al piano -0 per partecipare alle varie funzioni previste. Dopo aver partecipato alle funzioni mattutine riportavamo tutti i malati nuovamente al Salus per il pranzo. In seguito io correvo in albergo per pranzare, e dopo ritornavo al Salus per dare una mano. 

Insomma ogni giorno più o meno c’era questo fuggi fuggi continuo, ma ne è valsa la pena. Più passa il tempo è più mi rendo conto di quanto è bello e importante fare volontariato, certo ci siamo stancati molto un po’ tutti, pensate l’ultimo giorno prima di partire io e altri 4 volontari abbiamo fatto la notte al piano 2 del Salus e il giorno dopo dovevamo partire, quindi pochissimo riposo.

Fare queste esperienze riempie il cuore di gioia e unisce la gente trasformando tutti in una grande famiglia, in fondo siamo tutti fratelli e sorelle.

  http://www.fileden.com/files/2007/1/14/639843/mas.swf

La grotta di Massabielle – Lourdes

Buona giornata a tutti

Se siete qui x la prima volta firmate il Guestbook

,  , , Solidarietà

         Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

Add to Technorati Favorites    PageRankTop.com   

Iscritto su CercaBlog.com   Number of online users in last 3 minutesweb design company

Bookmark and Share

Vi ricordo che il diritto d’autore è tutelato dalla legge, quindi giù le mani da immagini, interventi e quant’altro!!!

Senza l’autorizzazione dell’autore del blog non potete prelevare nulla, pena la denuncia ai gestori di msn….

Page copy protected against web site content infringement by Copyscape

E’ vietata la pubblicazione dei contenuti di questo blog in altri siti.

Annunci

12 Responses to Considerazioni di un pellegrinaggio

  1. Lucilla says:

    wowww bentornato Amikoneeeeeeeeesei in gambaaaaa bravissimoooooooo!!!!chissà che faticaccia ma che emozioniiii fortiiiiiii!!!!!chissà cosa hai vistooo le sensazioniiii avuteeee sentiti i vari problemiiiidella genteeeeebravoooooo complimentiiiiiiiiii!!!!!un abbraccione

  2. Silenzio ha chiuso says:

    Ciao Emiliiioooo ,sono contenta di rivederti prima che io parto per la mia terra per una problema di famiglia ..sono sicura che tu hai nuove esperienza da dividere con noi tutti sensazioni che nn si dimentica mai ..sei grande e Dio ti benedica per il tuo cuore sincero ..Mio blog sarà chiuso ma mi trovi li.. lo sai tu dove e ti faccio sapere come vanno le cose …un abbraccio elly

  3. Silvia says:

    Bello e semplice il tuo racconto da cui si capisce tutta la bellezza del tuo impegno nel volontariato ma anche " l\’impegno" fisico propriamente detto : PBh dai, per un superallenato come te problemi non ce ne sono mai! :)" Di là" mi sono guardata e ho commentato il tuo album che è bellissimo e ricco di immagini significative." di qua" passo per lasciarti il mio abbraccio più sicero :9Grazie Emi!

  4. Du says:

    Siamo tutti fratelli e sorelle o almeno dovremmo esserlo..

  5. Emilio says:

    @ LucillaGrazie per il bentornato :)Si mi sono stancato abbastanza… ce nè voluta per riprendermi, ma ne è valsa la pena!!Quello che si vive in quei giorni non si può descrivere, la stanchezza è l\’ultimo pensiero.Di problemi ce ne sono e anche di gravi, ma la vita è questa e dobbiamo ringraziare Dio per quello che ci ha dato e ci dà ogni giorno in cui apriamo gli occhi :)Un abbraccio anche a te, buon fine settimanaEmilio ;)@ Silenzio (Elly) Allora buon viaggio e buona fortuna mia cara amica, spero che il problema non sia grave e si possa risolvere la più presto.Le sensazioni e le emozioni che si vivono in luoghi come Lourdes sono belle e irripetibili.Mi auguro di rivederti e sentirti presto. Un bacio e un abbraccio forteEmilio ;)@ SilviaDell\’impegno fisico non ne parliamo, non so neanche quanti km a piedi mi sono fatto sia sul treno che in lungo e in largo per le strade di Lourdes.Fare volontariato è una cosa impegnativa, ma Dio mi darà la forza ogni volta che sarò chiamato in causa.Eh eh, sono allenato, ma tra un pò smetterò di andare in palestra, guarda che ci vado da Ottobre!! ^_^Mi fa piacere che ti piacciono le foto che ho messo di la.Ti abbraccio anch\’io, qua e là :))Emilio ;)@ Du Hangst In fondo in fondo dovremmo essere tutti fratelli, sarebbe troppo bello immaginare un mondo senza guerre dove regni la pace e la solidarietà tra i popoli…

  6. LIA says:

    Ciaoo fratellooooo ^_^caspita , immagino quanto sarai stanco, ma è bello sapere che nonostante tutto sei anche felice.Poi sapere che sei stato di conforto a persone malate, scommetto che le avrai fatte anche spesso e volentieri sorridere ^_^UN SORRISO TI ALLARGA IL CUORE… :DSAI , giorni fa al lavoro svolgendo il mio lavoro ..per una mossa sbagliata del mio corpo mi è veuto il colpo della strega hahahha oddiooo un maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaallllllllleeeeeeeeeeeeeeeeee…….. 😦 pensa dopo tanta sofferenza rigida come un tronco, è arrivata l ambulanza …al pronto soccorso sono rimasta una giornata e mezza.. immobile. tra flebo e punture.Bhe non mi lamento, ho su il corsetto e tra pochi giorni mi passa…. ma molte persone , come tu sai, immobili lo sono per tutta la vita ……. basta mi devo alzare dalla sedia senò poi non mi alzo piu hihihihihi :Dciaooooo Emilioooo un bacione Lia … 😀

  7. Raffaella says:

    Bravo Emilio e grazie di averci fatto condividere questa tua emozione!

  8. Stella says:

    Bentornato caro Emilio!Per ora ti dico solo questo, passo più tardi per un commento sulla tua esperienza ok?Un bacio grande da Stella

  9. Emilio says:

    @ LiaSi cara, ci siamo stancati molto, ma aiutare gli altri e regalargli un pò di serenità è una cosa impagabile!Mannaggia, e adesso come va la schiena? Come ti senti? Spero meglio :)Infatti non lamentarti del corsetto, la tua è una cosa momentanea.Mi raccomando sorellina riguardati e occhio ai movimenti bruschi!! :DDUn bacione anche a te, ti abbraccio forteEmilio ;)@ RaffaellaIl blog è sopratutto condividere sensazioni e emozioni.Non so se hai visto su fb ho pubblicato anche foto e video, magari mi scrivi un commento anche di là ^_^Buona giornata, ti abbraccioEmilio ;)@ StellaGrazie per il bentornato, bentrovata anche a te ^_^Poi con calma se hai tempo ripassa così ricommenti :)Un bacione carissima, a prestoEmilio 😉

  10. anna says:

    Ciao Emilio grazie x i saluti rimastomi sul mio blog, sono contanta di leggerti, ben tornato. Spero che hai fatto una bella esperienza. Ho saputo che in Italia sta facendo molto caldo, da me non tanto siamo massimo sui 25 gradi e si sta benissimo. Fra pochi giorni partiró per la mia bella Italia mi fermeró x tutto il mese di agosto. Spero di risentirci ancora prima di partire. Ti lascio ad un sereno e felice fine settimana con un forte abbraccio Anna

  11. Emilio says:

    @ AnnaEh già qui in Italia fa molto caldo, e dicono che il mese di Agosto che arriverà tra un pò sarà il più caldo di questa estate!! Ti auguro buon viaggio e buona permanenza nel bel paese :)Buona giornata, ti abbraccioEmilio 😉

  12. Pingback: Ancora Lourdes « Oº°‘¨.:.¤°.¸¸.·´¯`»"ScrAt"«´¯`·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: