L’anima del commercio

 

Come ogni estate sulle spiagge oltre ai bagnanti e gli operatori balneari c’è anche chi ci vuol vendere qualcosa, ci sono proposte di ogni genere, che vanno dalle borse ai parei da mare, dalle cinte agli orologi, e tanto altro ancora, il tutto rigorosamente falso…

Ricordo che quando ero piccolo sulla spiaggia c’erano i famosi: “Vu Cumprà?” in maggioranza ragazzi africani che cercavano di sopravvivere vendendo questo tipo di merce. Purtroppo molta gente arriva in Italia nella speranza di fare fortuna ma poi finisce a fare questo commercio. 

Con gli anni sulla spiaggia sono arrivati anche i cinesi, chi non ha mai sentito chiedersi: Vuole massaggio? Oppure  tatuaggio? [tatuaggi che durano all’incirca 15 giorni]. Per non parlare di quello che urla: “Aho vitamina, Cocco bello”

Ultimamente se ne è parlato abbastanza su giornali e tv, infatti i vigili ora sono stati dotati anche di mezzi veloci per contrastare questo commercio, ma è difficile riuscirci.

Molti anni fa andavo nella zona di Pesaro, Cattolica & c, ogni estate lungo la riva c’era un traffico di merce e quasi ogni giorno sia vigili urbani che finanza effettuavano raid per sequestrare tutto. Era quindi all’ordine del giorno vedere africani scappare in lungo e in largo con degli enormi sacchi con dentro un po’ di tutto.

Lungo la riva però c’era anche chi vendeva [e credo venga ancora] cose legali come cd auto prodotti, suoni della natura alternate a ballate di popoli lontani e roba del genere. C’erano due gruppi di indiani che suonano e cantano questo tipo di musica, e chi era interessato acquistava. 

Erano ben organizzati: tastiera, casse abbastanza potenti e strumenti musicali indiani.

Anni fa ho mi trovavo a Rimini e li ho rivisti, con la mia fotocamera ho registrato un pezzettino della loro esibizione, guardate un po’ che fa un componente del gruppo.

 

Simpatico no? Ora auguro buon fine settimana a quelli che sono rimasti in città, o non sono ancora partiti per le vacanze.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: