Occhio alle distrazioni

 

 

Gli incidenti stradali sono tra le prime cause di morte nel nostro paese, soprattutto tra i giovani. E tra le prime cause degli incidenti stradali svetta la "distrazione". Si badi, non ci riferiamo neppure all’irresistibile colpo di sonno, o a un inevitabile colpo di malore, ma alla distrazione più pura. Quella che consiste nel lasciare alle mani il compito della guida, mentre la mente vaga libera nell’abitacolo alla ricerca di passatempi più coinvolgenti. Nei verbali della polizia si legge di tutto. Chi cerca gli oggetti caduti sul tappetino, chi fruga nelle valigie sistemati sui sedili posteriori, chi ancora si intrattiene in vivaci conversazioni con i suoi passeggeri avendo cura di fissarli negli occhi. E poi c’è chi riesce a rifarsi il trucco, a prendere appunti su un bloc-notes o addirittura a leggersi il giornale tenendolo ben fermo sul piantone delle sterzo.

E’ però la tecnologia il principale alleato dell’automobilista suicida. Autoradio, navigatori satellitari, palmari e telefonini…. Ogni anno migliaia di persone scelgono di trascorrere i propri ultimi istanti chini a sintonizzarsi sulla frequenza di una stazione, impostando un’irraggiungibile destinazione sullo schermo del proprio GPS, oppure rispondendo a un SMS. Magari pensando che il sistema di digitazione intelligente T9 gli lascerà comunque il tempo di frenare. L’olocausto legato alla disattenzione e alla stupidità dei guidatori sta assumendo tali proporzioni che autorità e produttori di automobili cominciano a pensare che sia più opportuno tentare di convincere le autovetture a "comportarsi bene", piuttosto che insistere con i loro proprietari. 

Appurato, insomma, che all’interno dell’abitacolo coscienza e senso di responsabilità tendono inesorabilmente a rarefarsi, l’industria punta tutto su nuove tecnologie in grado di mettere il guidatore sotto tutela. L’aspetto più deprimente della vicenda è probabilmente proprio questo: il dover constatare l’esistenza di un’imbecillità irriducibile e connaturata, che può essere contrastata soltanto mettendo il guidatore nell’impossibilità fisica di nuocere a se stesso e agli altri. Un vero  proprio trapianto disperato in cui una rozza, ma efficace, intelligenza artificiale viene chiamata a sostituire una sofisticata, ma bacata, intelligenza naturale. E’ ormai palese quanto sia del tutto inutile tentare di sensibilizzare guidatori insensibili. Inutili i tabelloni luminosi, i consigli del "CIS Viaggiare informati". 

Inutile ripetere che è bene fermarsi ai primi segni di stanchezza. Toccherà semmai al sistema "Virtex" (elaborato da Ford), osservare il movimento degli occhi del pilota rimbecillito, elaborarne il livello di attenzione e intervenire con gli opportuni sistemi di "sveglia". D’altronde alla Citroen già si preoccupano di far vibrare il sedile del guidatore quando questi, distratto da telefonate, canzonette, chiacchiere e altre amenità, si avvia a uscire di strada. Il sofisticato "Comunicar" di Fiat è il dispositivo che la dice più lunga di tutti, dal momento che è chiamato esplicitamente a sostituire il proprio buon senso a quello (inesistente) del pilota, rendendo inaccessibile l’autoradio o il cellulare integrato durante le fasi critiche della guida, come sorpassi o immissione in strade a scorrimento veloce. Situazioni nelle quali, a quanto pare, gli automobilisti non si fanno scrupolo di dedicarsi ad attività differenti dal controllo del veicolo.

 


 

Fonte: Computer Idea

 

 

La Vita vale molto di più di una distrazione qualsiasi, quando guidate tenete ben aperti gli occhi, se proprio volete correre fatelo nei video games come quello nell’immagine sopra tratta da Burnout Revenge.

 


 

 

Vi ricordo che il diritto d’autore è tutelato dalla legge, quindi giù le mani da immagini, interventi e quant’altro!!!

Senza l’autorizzazzione dell’autore del blog non potete prelevare nulla, pena la denuncia ai gestori di msn…. 

 

Creative Commons License

Tutti i contenuti di questo blog sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

è vietata la pubblicazione non autorizzata in altri siti 

 

Annunci

9 Responses to Occhio alle distrazioni

  1. caterina says:

    Buonasera Emilio…..dici bene..troppe distrazioni…bisogna essere piu attenti!!!Ti auguro una buona notte…un bacio

  2. caterina says:

    Buongiornooooo!!!Kome va??Fra un po ti daró x disperso…..skerzo!!!!Un bacio

  3. caterina says:

    Emilioooo!!!Finalmente..no bussola non ce lo..ma l importante ke stai bene ok??:)…qui grigio ma grigio brutto…ankora si dovra aspettare x la primavera…un bacio..buona giornata

  4. caterina says:

    Buongiorno!!!!!Un bacio…tutto ok??;D

  5. Cinzia says:

    Ciao!!! Grazie mille di essere passato, e grazie degli auguri!!!
    Auguro anke a te una pasqua felice…e divertente 😉
     
    A presto
    Ciao ciao
    CyAngel

  6. caterina says:

    Grazie Emilio…della buona notte !!!Anke da parte dei miei figlioletti….un bacio e buonanotte a te ;D

  7. syria says:

    Abbiamo un amico di blog in comune Buona Pasqua

  8. Giacomo says:

    Buona Pasqua….

  9. caterina says:

    Emilio…ti ho dato x disperso….;D Ti auguro una felice e serena Pasqua…un bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: